JUVE – Pepe, Coman e Padoin verso Parma

JUVE – Pepe, Coman e Padoin verso Parma

TORINO – Juventus – Parma a tutto tondo. Sul rettangolo di gioco non c’è stata storia, vittoria imponente per la compagine allenata da Massimiliano Allegri, la quale con una prestazione maiuscola ha evidenziato tutti i limiti della truppa emiliana, ultima in classifica a quota 6 punti, con all’attivo ben 28…

TORINO – Juventus – Parma a tutto tondo. Sul rettangolo di gioco non c’è stata storia, vittoria imponente per la compagine allenata da Massimiliano Allegri, la quale con una prestazione maiuscola ha evidenziato tutti i limiti della truppa emiliana, ultima in classifica a quota 6 punti, con all’attivo ben 28 goal subìti, situazione a dir poco complicata. E allora spazio al mercato, agli ottimi rapporti consolidati negli ultimi anni con Madama, una serie di ipotesi sullo sfondo da approfondire in tempi rapidi.

 

I gialloblù puntano a rinforzarsi sensibilmente nella finestra invernale, troppi infortuni impediscono a Roberto Donadoni di intraprendere, sebbene sarebbe stato un compito difficile a prescindere, quel percorso che aveva portato gli emiliani – sul campo – a conquistare un posto ai preliminari di Europa League nella passata stagione, scenario sfumato a causa di un ritardo nel pagamento Irpef relativo ad alcuni suoi tesserati. Dura mazzata assorbita con difficoltà dal Parma, reduce dall’ennesima sconfitta – la nona – in questo avvio di campionato, performance che certamente non può non impaurire e il presidente Tommaso Ghirardi e l’a.d. Pietro Leonardi.

Lucarelli e compagni nella disfatta torinese sono apparsi inermi, privi di qualsiasi idea e troppo, a maggior ragione in una sfida così difficile già sulla carta, rinunciatari. In questi casi urge uno scossone, solitamente è l’allenatore a pagare per tutti, ma per cercare di cambiare una cattiva abitudine del calcio italiano – roba più unica che rara – il finale potrebbe non sfociare nel banale. Limitare i danni e, contemporaneamente, iniziare a valutare una serie di opzioni sul mercato.

Il Parma a tal proposito ha già iniziato a muovere i primi massi, l’a.d. Leonardi monitora attentamente le lacune presenti in rosa e, nonostante non possa vantare risorse economiche ingenti, il manager romano ha pianificato un piano ben delineato. Valuterà occasioni nitide, busserà alla porta delle big cercando di portare a casa qualche “esubero” di lusso. Insomma, scatenerà l’ingegno per tentare di salvare un’annata destinata a rivelarsi maledettamente complicata. La Juventus, club in cui Leonardi s’è svezzato professionalmente ai tempi della Triade, annovera tra le sue fila diversi calciatori che a gennaio, per mancanza di spazi, potrebbero salutare il capoluogo piemontese.

Simone Pepe (’83), esterno offensivo di Albano Laziale, in estate è stato sondato con decisione dal Parma e, secondo quanto raccolto da Goal Italia, gli emiliani pure a gennaio potrebbero ritornare alla carica, ponendo la concentrazione assoluta nella sostituzione dello sfortunato Jonathan Biabiany, fermo ai box per un’aritmia cardiaca. Difficile, in quanto elemento silenzioso e prezioso, tentare l’affondo per Simone Padoin (’84), reduce da una buona prestazione proposta proprio contro i Ducali, professionista esemplare apprezzato tanto da Massimiliano Allegri quanto dai vertici bianconeri. Discorso simile per Kingley Coman (’96), talento cristallino transalpino approdato in estate nel campionato italiano dal Paris Saint-Germain, ritenuto dagli uomini di corso Galileo Ferraris un potenziale fuoriclasse, cessione temporanea impraticabile.

Marco Motta (’86), inutilizzato fino a questo punto dal tecnico livornese, non sembrerebbe entusiasmare né la dirigenza gialloblù né Roberto Donadoni e cederlo – con il contratto in scadenza nel giugno 2015 – per la Vecchia Signora rappresenta una missione pressoché proibitiva. Da segnalare, invece, gli occhi degli 007 juventini sul centrocampista José Mauri, 18enne dalle belle speranze, nato in Argentina ma naturalizzato italiano; una delle poche notizie positive di inizio stagione per il Parma. Che possa diventare – in ottica futura – un nome buono per i torinesi? (Goal.com)

Juvenews.eu

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy