Juve in pressing su Cerci, la chiave è Immobile

Juve in pressing su Cerci, la chiave è Immobile

Per fugare ogni dubbio sulla permanenza di Conte anche per il futuro sulla panchina bianconera la Juventus ha pronto un piano sul calciomercato: regalare al tecnico, che sta per portare il terzo scudetto, quell’esterno d’attacco che invano aspetta da un anno e mezzo. Il nome giusto per convincere definitivamente l’allenatore…

Per fugare ogni dubbio sulla permanenza di Conte anche per il futuro sulla panchina bianconera la Juventus ha pronto un piano sul calciomercato: regalare al tecnico, che sta per portare il terzo scudetto, quell’esterno d’attacco che invano aspetta da un anno e mezzo.

 

 

 

Il nome giusto per convincere definitivamente l’allenatore a prolungare il contratto, o quantomeno a rinviare il discorso visto che la scadenza attuale è giugno 2015, si chiama Alessio Cerci. L’ala granata è arrivata a piena maturazione quest’anno al Torino dopo una carriera di alti e bassi: talento indiscusso, testa non sempre equilibrata ma ora, sia pur con un po’ di ritardo, Cerci si sente pronto per il grande salto.

La sfrontatezza non gli manca, tant’è che di recente si è sbilanciato: “Penso che quello che posso fare io in quel ruolo lo possano fare in pochi. I meriti sono anche di Ventura: mi ha preso bene e mi ha aiutato a crescere mentalmente. Ho caratteristiche uniche. Il paragone con Arjen Robben: “Ormai i miei amici non mi chiamano più Alessio, ma Robben. Il mio modulo ideale è il 4-3-3. L’Alessio Cerci che non difende non esiste più da un po’, sono maturato e do il mio contributo anche dietro”.

Esattamente quel che serve a Conte per la sua nuova scommessa. Dopo aver dominato in questi tre anni in serie A la Juventus punta a crescere in Europa e anche il tecnico bianconero si è convinto della necessità di dover alternare moduli e schemi. Per farlo gli occorre proprio un giocatore alla Cerci. La trattativa è avviata da tempo ma di mezzo ci si è messo anche l’Atletico Madrid. Il club di Simeone ha fatto osservare il talento granata anche se un’offerta vera e propria a Cairo non è ancora arrivata.

Marotta è disposto a tutto pur di portare Cerci alla Juve e pensa di avere in serbo la carta vincente. Il dg juventino lascerebbe al Toro per un altro anno Immobile, che è a metà con i granata, e sarebbe pronto a versare 12 milioni in tre rate per Cerci. Lo stesso giocatore ha fatto capire di sentirsi pronto per una big, difficile trattenerlo e Cairo e Ventura sono già rassegnati a perderlo ma l’idea di poter contare per un’altra stagione su Immobile renderebbe più dolce l’addio. In attesa che i due nuovi “gemelli del gol” granata possano magari ritrovarsi alla Juve nel giugno 2015. (itm)

Tio.ch

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy