Juve, Hernandez e Lavezzi di nuovo nel mirino

Juve, Hernandez e Lavezzi di nuovo nel mirino

TORINO – Seguiti e corteggiati in estate, sembrava ci fossero i presupposti per un possibile arrivo a Torino, invece alla fine del mercato il tutto si è risolto in una nuvola di fumo. Stiamo parlando del Chicharito Hernandez e di Ezequiel Lavezzi. L’attaccante messicano durante la sessione estiva ha sfiorato…

TORINO – Seguiti e corteggiati in estate, sembrava ci fossero i presupposti per un possibile arrivo a Torino, invece alla fine del mercato il tutto si è risolto in una nuvola di fumo. Stiamo parlando del Chicharito Hernandez e di Ezequiel Lavezzi. L’attaccante messicano durante la sessione estiva ha sfiorato la maglia della Juventus, poi l’affare con lo United non si è concretizzato, i Red Devils hanno accettato dal Real Madrid i 5 milioni per il prestito, mentre per il riscatto le merengues il prossimo giugno dovranno versare nelle casse inglesi 22 milioni di euro.

 

Difficile ipotizzare che questo possa avvenire, Hernandez sinora ha collezionato 52’ con i Blancos e non è mai partito titolare. Come riporta Tuttosport, il suo cartellino è di proprietà del Manchester United, è legato da un contratto sino al 2016 ed ha un ingaggio che si aggira sui 3,5 milioni di euro, se a giugno il club spagnolo non dovesse esercitare l’opzione di riscatto, la Juventus tornerebbe a bussare alla porta dello United per l’attaccante messicano. Stesso discorso per Lavezzi del Psg, l’argentino al momento è ai box  a causa di un infortunio muscolare, resterà fermo sino a novembre. Il suo bottino di presenze in questa stagione è fermo a 6, nessun gol, ha sempre detto di gradire un eventuale ritorno in Italia. Oltre alla Juventus lo segue l’Inter di Mazzarri, il tecnico toscano lo ha già allenato ai tempi del Napoli, il suo contratto con i parigini scade nel 2016, l’ingaggio è di 5 milioni di euro con i bonus, non è un bomber d’aria di rigore, ma la velocità e fantasia dell’argentino consentirebbero ai bianconeri di aumentare ancor di più il potenziale offensivo. Marotta e Paratici seguono con particolare interesse le vicende di casa Marsiglia, due i potenziali obiettivi in scadenza nel giugno 2015, si tratta di André-Pierre Gignac e André Ayew. Il primo ha 28 anni, il secondo invece 24, hanno entrambi il passaporto da comunitario, Gignac sta vivendo un inizio di stagione d’oro, 9 gol in 9 presenze in Ligue 1, non a caso l’OM di Bielsa guida la classifica del campionato francese. Le trattative per i rispettivi rinnovi sono ferme, se non rinnovassero con il Marsiglia, da febbraio in poi potrebbero accordarsi con qualsiasi club a parametro zero, su Ayew c’è da registrare anche l’interesse da parte di Napoli ed Inter. Dalle piste estere, a quelle made in Italy, Zaza e Gabbiadini. In estate l’attaccante lucano è diventato interamente dei neroverdi, la Juventus però ha inserito una sorta di clausola di recompra, il prossimo giugno può tornare in bianconero per 15 milioni di euro, nel 2016 per 18. Gabbiadini invece è in comproprietà con la Sampdoria, in estate la Juventus ha rinnovato la compartecipazione con il club ligure, al termine della stagione le due società dovranno decidere il futuro dell’attaccante, tutto bianconero, blucerchiato, oppure cessione ad un terzo club, e le pretendenti di certo non mancano. (TMW)

Juvenews.eu

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy