JUVE – E’ Odegaard l’obiettivo per gennaio

JUVE – E’ Odegaard l’obiettivo per gennaio

TORINO – Martin Odegaard nasce a Drammen, in Norvegia, il 17 dicembre 1998. Figlio dell’ex calciatore Hans Erik Odegaard, comincia a calcare i campi di calcio all’età di 13 anni, nella formazione juniores della squadra della sua città, lo Stromsgodset. Ci mette pochissimo a farsi apprezzare: le sue qualità saltano…

TORINO – Martin Odegaard nasce a Drammen, in Norvegia, il 17 dicembre 1998. Figlio dell’ex calciatore Hans Erik Odegaard, comincia a calcare i campi di calcio all’età di 13 anni, nella formazione juniores della squadra della sua città, lo Stromsgodset. Ci mette pochissimo a farsi apprezzare: le sue qualità saltano agli occhi dell’allenatore della prima squadra, che a volte lo fa già allenare con gli altri componenti. Ad appena 15 anni, Manchester United e Bayern Monaco iniziano a seguirlo, i tedeschi gli propongono un provino. Sempre nel 2013 arriva l’esordio con la prima squadra, ad aprile, contro l’Aalesund. 

 

È un ragazzo destinato a bruciare le tappe, perché ad agosto dello stesso anno esordisce con la Nazionale maggiore norvegese nell’amichevole disputata contro gli Emirati Arabi Uniti; anche in questo caso, diventa il più giovane esordiente della storia norvegese. Odegaard è un centrocampista o trequartista centrale, il cui piede preferito è il sinistro. È dotato di una tecnica di base sicuramente strabiliante per la sua giovane età, molto forte nei dribbling e nella velocità in progressione. Avendo anche una buona visione di gioco, può essere tranquillamente impiegato come regista della squadra. Molti club, fra i più importanti in Europa, stanno già seguendo il baby norvegese. Abbiamo parlato degli interessamenti di Bayern Monaco e Manchester United, in giro si registrano attualmente interessi anche da parte di Barcellona, Ajax, Manchester City e PSG. In Italia Odegaard è entrato nel mirino in particolare di Juventus e Roma; i bianconeri l’hanno seguito in estate, ma potrebbero cominciare qualche colloquio in occasione della trasferta in Svezia contro il Malmoe. Per i giallorossi non si possono sottovalutare le abilità di Walter Sabatini, non nuovo nel rubare la scena soprattutto per i giovani emergenti. (TMW)

Juvenews.eu

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy