Juve, Ahi Lukaku! Ora l’Everton gela Marotta

Juve, Ahi Lukaku! Ora l’Everton gela Marotta

TORINO – Un passo indietro e uno in avanti, la caccia alla punta della Juventus avanza tra mille ostacoli e insidie. Giuseppe Marotta e Fabio Paratici si muovono su un “campo minato”. Ogni giorno, in base agli eventi, aggiungono o tagliano un nome dalla lista. Aspettano l’occasione giusta. Tecnica ed…

TORINO – Un passo indietro e uno in avanti, la caccia alla punta della Juventus avanza tra mille ostacoli e insidie. Giuseppe Marotta e Fabio Paratici si muovono su un “campo minato”. Ogni giorno, in base agli eventi, aggiungono o tagliano un nome dalla lista. Aspettano l’occasione giusta. Tecnica ed economica. I contatti delle ultime ore per Romelu Lukaku, in uscita dal Chelsea, probabilmente hanno spinto l’Everton (in pole sul belga da qualche giorno) a rispondere in modo concreto. Il secondo club di Liverpool, preoccupato dai rumors juventini e madrileni, è passato al contrattacco per riportare il centravanti a Goodison Park, teatro in cui lo scorso anno – durante il prestito – ha segnato 15 reti. Fonti inglesi riferiscono di un’offerta pronta e soprattutto fuori misura: 30 milioni più 5 di bonus. In quel caso si tratterebbe di una doccia fredda, per la Juventus. A Lukaku i dirigenti bianconeri lavoravano da un po’ e, sfruttando blasone e carta Champions, speravano recuperare terreno sulla concorrenza inglese.

 

PROFILI FLASH – L’affondo dell’Everton su Lukaku complica i piani per il belga, ma non scoraggia Marotta e Paratici, consapevoli delle difficoltà e dotati anche di piani alternativi. In corso Galileo Ferraris vorrebbero “regalare” un attaccante a Massimiliano Allegri entro domenica, in tempo per la partenza della tournée tra Indonesia, Australia e Singapore. Si spiegano così i sondaggi per Manolo Gabbiadini della Sampdoria (di cui i bianconeri detengono metà cartellino), per Samuel Eto’o (svincolato di lusso) e per Daniel Osvaldo, in rotta col Southampton e nel mirino pure dell’Inter. Diversamente, l’impressione è che i tempi saranno più lunghi e in Oriente, visto l’infortunio di Alvaro Morata, Allegri dovrà puntare sul lanciatissimo francesino Kingsley Coman come quarto attaccante. (tuttosport)

Juvenews.eu

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy