Gianluca Di Marzio: “Juve in Germania”

Gianluca Di Marzio: “Juve in Germania”

TORINO – Così Gianluca Di Marzio dalle pagine online di “calciomercato.com” sulle nuove mosse di mercato dellaJuventus: “Sì, viaggiando. Stadio per stadio, taccuino in mano e lista di giocatori da osservare. Si riparte, aerei e accrediti, a volte anche no. No agli accrediti per non essere individuati, meglio comprare un…

TORINO – Così Gianluca Di Marzio dalle pagine online di “calciomercato.com” sulle nuove mosse di mercato dellaJuventus:

“Sì, viaggiando. Stadio per stadio, taccuino in mano e lista di giocatori da osservare. Si riparte, aerei e accrediti, a volte anche no. No agli accrediti per non essere individuati, meglio comprare un biglietto in loco, un posticino in tribuna laterale, così da evitare altri occhi indiscreti. 

Leverkusen, mercoledì di Champions,  con un italiano in campo nel Benfica, Cristante. E in tribuna? Giorgio Perinetti in attesa di tornare al lavoro dopo la promozione di Palermo. L’ipotesi azzurra con Conte ha perso quota, ma presto potrebbero esserci novità per chi -basta citare l’ultimo esempio- ha puntato su Belotti a Palermo quando pochi avrebbero creduto in un’esplosione simile. 

 

Non è finita: sugli spalti tedeschi, segnalato anche un emissario della Juve. Tour che può essere normale eh, ci mancherebbe. Si seguono partite di Champions, non sempre con obiettivi già prefissati, magari anche per scoprirne di nuovi. Nel caso in questione, intanto Luisao. Già trattato durante l’estate, un classico continuare a monitorarlo per capire stato di forma e condizioni. 

Sempre nel Benfica, due profili intriganti sono Salvio e Gaitan, ma non è stata la notte giusta. Il Bayer andava a duemila e i portoghesi sono stati messi sotto dal primo all’ultimo. Non so quindi come e quanto il taccuino bianconero possa aver valutato positivamente quelli con la maglia del Benfica. 

Occhio al Leverkusen, però: ha giocato (bene) Oztunali, Under 21 tedesco, centrocampista, e crescono bene anche Bellarabi e Calhanoglu (1994). Che però sono trequartisti/esterni alti, forse non adatti al modulo di Allegri. Sempre che in futuro non decida di cambiare. E allora si studia anche per questo. Per farsi trovare pronti. Viaggiando, sì”. 

(TMW)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy