GAZZETTA: Pogba sara’ ceduto per sanare i conti.

GAZZETTA: Pogba sara’ ceduto per sanare i conti.

Secondo Gazzetta dello Sport, alla Juve i soldi sono finiti, i conti meritano la massima attenzione. O si chiede l’aiuto degli azionisti oppure si comincia a realizzare maxiplusvalenze dalla vendita dei pezzi pregiati dell’organico. I bianconeri cominceranno a monetizzare l’ottimo lavoro di campo svolto finora. L’impegno finanziario sul mercato è…

Secondo Gazzetta dello Sport, alla Juve i soldi sono finiti, i conti meritano la massima attenzione. O si chiede  l’aiuto degli azionisti oppure si comincia a realizzare maxiplusvalenze dalla vendita dei pezzi pregiati dell’organico. I bianconeri cominceranno a monetizzare l’ottimo lavoro di campo svolto finora. L’impegno finanziario sul mercato è stato di 155 milioni, così ripartiti: 84,5 nel 201112; 45,6 nel 2012-13; 24,9 nel 2013-14.

 

 

Nessuna squadra di Serie A ha speso di più in questo arco di tempo. Le spese per il personale sono aumentate del 17%, da 139,7 a 163,5 milioni, e la crescita è proseguita anche quest’anno.  Al 30 giugno 2011 la posizione finanziaria netta era negativa per 121,2 milioni, con 45 milioni di mutuo dello stadio con l’Istituto per il credito sportivo e 60,7 milioni di debiti con le banche; al 31 dicembre 2013 si è arrivati a 188 milioni, con 49,9 di mutuo con l’Ics, 75,3 di debiti con le banche e 54,4 con le società di factoring. Secondo le stime di Gazzetta, il bilancio 2013-14 dovrebbe chiudersi con una perdita tra i 35 e i 45 milioni, senza tenere conto degli esiti delle comproprietà da discutere a fine torneo. Il patrimonio netto della società, che al 30 giugno 2013 era di 48,6 milioni, rischia di azzerarsi. Bisogna trovare soldi freschi, anche perché la mission bianconera è di compiere un altro salto di qualità. Pogba  garantirebbe una megaplusvalenza pulita da 70 milioni e la Juventus tirerebbe un sospiro di sollievo a livello patrimoniale.

 

Tuttojuve.com

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy