DOPPIO ANNUNCIO DI MAROTTA: “Vidal e Pogba? Non partono. Ora solo operazioni in entrata…”

DOPPIO ANNUNCIO DI MAROTTA: “Vidal e Pogba? Non partono. Ora solo operazioni in entrata…”

TORINO – LE PAROLE DI MAROTTA – (goal.com) A meno di clamorosi capovolgimenti di fronte da qui al 31 agosto non avrà particolari sussulti il calciomercato della Juventus, perlomeno in entrata. Ad affermarlo è stato l’amministratore delegato bianconero Beppe Marotta, intervenuto in occasione della conferenza stampa di annuncio del rinnovo…

TORINO –  LE PAROLE DI MAROTTA – (goal.com) A meno di clamorosi capovolgimenti di fronte da qui al 31 agosto non avrà particolari sussulti il calciomercato della Juventus, perlomeno in entrata. Ad affermarlo è stato l’amministratore delegato bianconero Beppe Marotta, intervenuto in occasione della conferenza stampa di annuncio del rinnovo diMarchisio sino al 2020. Ovviamente le partenze non riguarderanno i big della rosa, in particolar modo Vidal e Pogba: “Abbiamo un ottimo rapporto con il Real Madrid, quelle relative a Vidal sono solamente delle voci. Per Pogba abbiamo già detto tanto, ossia che la Juventus non ha intenzione di privarsi dei suoi giocatori importanti“. 

 

Ci sarà qualche entrata solamente nel momento in cui il denaro derivante dalle cessioni sarà soddisfacente e ci saranno delle buone opportunità. Allegri non ha effettuato alcuna richiesta specifica per quanto riguarda il trequartista: “Sul mercato ci siamo mossi con largo anticipo rispetto alle altre squadre, raggiungendo determinati obiettivi. Il nostro mercato in entrata si chiude qui, abbiamo due giocatori di un certo spessore in ogni ruolo. Allegri non ci ha chiesto il trequartista. Potremo valutare eventuali opportunità al netto delle uscite“.

C’è chiaramente grande rammarico per gli addii di Tevez e per quello di Andrea Pirlo: “Domani dovrebbe esserci l’annuncio relativo all’addio di Tevez. L’avremmo voluto tenere per tanti motivi, tecnici e umani, ma andarà nel club dove desiderava di andare, ossia il Boca Juniors. E’ un giorno di grande nostalgia anche per quanto riguarda l’addio di Pirlo. Devo ammettere che non sarà per niente facile sostituire un giocatore del genere, ma ci proveremo con la modifica di qualche assetto tattico“.

La conclusione è dedicata al rinnovo di Marchisio, considerato come l’impersonificazione della juventinità: “Una dimostrazione della straordinaria stagione, automatico era il prolingamento del contratto. Dal punto di vista tecnico, si tratta dell’impersonificazione della juventinità, giusto in ogni club avere espressioni del genere, un grande professionaista, un senatore dall’alto dei suoi 29 anni, abbiamo rinnovato la stima per uno degli elementi più importanti della rosa“.

Juvenews.eu

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy