MERCATO – Cavani prove d’abito? Per lui la 10 di Tevez

MERCATO – Cavani prove d’abito? Per lui la 10 di Tevez

Le grandi manovre di mercato in vista della stagione 2015-16 sono già iniziate. Inevitabile per chi, come la Juventus, l’anno prossimo alzerà di parecchio l’asticella in campo europeo. Il colpo a effetto è previsto a prescindere da ciò che deciderà di fare Paul Pogba. E l’obiettivo numero uno dei campioni…

Le grandi manovre di mercato in vista della stagione 2015-16 sono già iniziate. Inevitabile per chi, come la Juventus, l’anno prossimo alzerà di parecchio l’asticella in campo europeo. Il colpo a effetto è previsto a prescindere da ciò che deciderà di fare Paul Pogba. E l’obiettivo numero uno dei campioni d’Italia è Edinson Cavani, che nella lista di Marotta e Paratici precede l’argentino del Palermo Paulo Dybala (che ha gli stessi agenti di Cavani) e il colombiano Radamel Falcao.

PRIMI CONTATTI — Cavani è un vero e proprio pallino degli uomini mercato bianconeri, e lo è soprattutto di Massimiliano Allegri, che anche prima di approdare a Torino non perdeva occasione per esaltare le qualità del Matador. Un anno accanto a Tevez, poi il progetto prevederebbe il passaggio della “10” proprio dalle spalle di Carlitos a quelle dell’uruguaiano.

 

Coraggio, generosità, tecnica e tantissimi gol: sì, in corso Galileo Ferraris considerano Cavani il perfetto erede dell’Apache. L’affare è possibile perché il diretto interessato sembra sinceramente intenzionato a lasciare la Francia, perché avrebbe già informalmente strizzato l’occhio ai bianconeri attraverso il suo entourage e anche perché negli ultimi tempi Psg e Juventus hanno riallacciato un minimo di rapporti, lasciandosi alle spalle il caso Coman. Riavvicinamento fra l’altro scontato, visto che il club parigino ha intenzioni serissime nella corsa a Pogba. A dire il vero, la stessa Juventus, eventualmente, preferirebbe indirizzare in Ligue 1 il 21enne gigante di Lagny-sur-Marne. Fermo restando, però, un paletto inderogabile: Pogba parte solo se è lui a chiederlo, altrimenti Marotta non si siede nemmeno a bere un caffè con i potenziali interlocutori del francese. (gazzetta.it)

Juvenews.eu

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy