Assalto a Mandzukic, la Juve sfida il Real

Assalto a Mandzukic, la Juve sfida il Real

Che Juve sarà quella targata 2014-2015? Conte ha in mente un progetto, vorrebbe rinnovare la rosa, evitare quel classico appagamento dopo tre anni di successi, lo esporrà a Marotta nelle prossime settimane, a stagione conclusa, i due discuteranno di tanti aspetti, dal rinnovo, al mercato, agli obiettivi comuni. La Juventus…

Che Juve sarà quella targata 2014-2015? Conte ha in mente un progetto, vorrebbe rinnovare la rosa, evitare quel classico appagamento dopo tre anni di successi, lo esporrà a Marotta nelle prossime settimane, a stagione conclusa, i due discuteranno di tanti aspetti, dal rinnovo, al mercato, agli obiettivi comuni. La Juventus e Cobte vogliono la Champions, per arrivare alla Coppa dalle grandi orecchie occorrono investimenti mirati, giocatori in grado di innalzare il tasso tecnico e di decidere anche da soli sfide complicate, insomma, uno alla Carlitos Tevez. I nomi sull’agenda di Marotta sono tanti, secondo Tuttosport, in pole c’è Mario Mandzukic, centravanti da 25 gol stagionali nel Bayern Monaco.

 

 

Il bomber, classe ’86, è seguito non solo dai bianconeri, c’è l’ombra del Real Madrid che incombe, i Blancos sono pronti a soddisfare le richieste del club bavarese, 30 milioni cash, questa sera ci sarà la semifinale di andata tra Real e Bayern, sarà anche l’occasione per parlare di mercato. La Juventus non arriverebbe ai 30 milioni, la dirigenza è convinta che sui 20 milioni l’affare possa chiudersi, per quanto riguarda gli emolumenti, la Juventus offrirebbe al giocatore un ingaggio pari a quasi il doppio di quello attuale. Conte lo considera una prima scelta, ora si attende la Mossa di Marotta, il quale, monitora sempre Alvaro Morata del Real Madrid. La punta spagnola, classe ’92, gioca meno rispetto al croato, 7 reti in 28 presenze stagionali, dalla sua ha la carta d’identità, ha ancora tanti margini di crescita, su di lui appare in vantaggio l’Inter, la società nerazzurra prova ad anticipare tutti attraverso una serie di incontri tra le due dirigenze. Il duello Juve – Inter continua anche per Coentrao, l’esterno portoghese, classe ’88, è in uscita, a Madrid gioca poco e vorrebbe provare una nuova esperienza, diverso il discorso su Di Maria, piace molto a Conte, a frenare la trattativa sono i costi elevati per arrivare all’esterno argentino. Ecco perchè si continuano a seguire Nani, il giocatore dopo il ribaltone allo United ha preso tempo e Juan Cuadrado, eclettico esterno colombiano in comproprietà tra Udinese e Fiorentina. Su Cuadrado è forte l’interesse del Bayern, i bianconeri provano a trovare l’intesa con il club friulano, i rapporti sono ottimi, se il club viola dovesse riscattare l’intero cartellino, allora la situazione cambierebbe, sarebbe quasi impossibile impostare una trattativa con i gigliati. Rimane aperta la pista Lulic, il bosniaco con passaporto svizzero piace alla Juve, si prospetta una trattativa con l’inserimento di Quagliarella come parziale contropartita, resta da capire cosa ne pensa Lotito. In attacco si segue la situazione Drogba, l’ivoriano è in scadenza di contratto con il Galatasaray, ha un ingaggio elevato, rimane comunque una possibile opzione. Per la difesa ed il centrocampo, Vermaelen dell’Arsenal e William Carvalho dello Sporting Lisbona rappresentano due ottime soluzioni. Il primo è legato ai Gunners fino al 2015, in questa stagione ha giocato poco, piace a Conte, andrebbe a rinforzare il già solido muro bianconero. Sul nazionale portoghese, 22 anni, è vivo l’interesse di altri club ed ha anche un costo elevato. La lista della spesa è ben nutrita di prelibatezze, quale arriverà sulla tavola bianco

 

Tuttojuve.com

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy