Ag. Manconi: “L’interesse di Juventus e Udinese è reale”

Ag. Manconi: “L’interesse di Juventus e Udinese è reale”

acopo Manconi, attaccante classe 1994 delNovara, è al centro degli intrighi di mercato di Udinese e Juventus. Il futuro per il giovane centravanti sembra essere a tinte bianconere con la Vecchia Signora e i friulani che sono pronti a scontrarsi per assicurarsi l’attaccante del Novara. L’agente di Manconi, Adriano Rebuffi,…

acopo Manconi, attaccante classe 1994 delNovara, è al centro degli intrighi di mercato di Udinese e Juventus. Il futuro per il giovane centravanti sembra essere a tinte bianconere con la Vecchia Signora e i friulani che sono pronti a scontrarsi per assicurarsi l’attaccante del Novara. L’agente di Manconi, Adriano Rebuffi, ha parlato ai microfoni di Gianlucadimarzio.com, del futuro del suo assistito.

 

 

 

IL COMMENTO – Questo il commento di Rebuffi che si dice lusingato dalle voci ma che non interessano al momento in quanto il giovane Manconi è concentrato solo sul Novara: «acopo sta vivendo queste voci in tutta tranquillità, in questo momento sta pensando solo al Novara, vuole giocare e migliorarsi, aiutando la squadra a tirarsi fuori dall’attuale situazione di classifica. Certo, sono interessamenti che fanno piacere, quando sarà il momento valuteremo al meglio tutte le soluzioni».

INTERESSE REALE – L’agente di Manconi conferma la presenza degli osservatori della Juve in tribuna ma non solo: «La presenza di alcuni osservatori della Juventus ieri in tribuna è reale, così come so di questa offerta dell’Udinese. Noi siamo alla finestra, aspettiamo gli eventi. A livello di interessamenti, comunque, sono diverse le società che hanno preso informazioni su di lui. Il direttore sportivo dell’Udinese Giaretta conosce bene il ragazzo, essendo stato in passato a Novara, e si è mosso in anticipo rispetto agli altri presentando la sua offerta. Tengo a precisare però che non siamo stati ancora contatti da nessuno, tantomeno dall’Udinese. Ogni discorso sul suo futuro di Manconi adesso è prematuro».

POTEVA ESSERE DEL VERONA – Rebuffi poi svela un retroscena che riguarda il Verona: «A scoprire il ragazzo sono stato io, giocava in squadra insieme a mio figlio nel Villanterio, campionato di Eccellenza. Rimasi colpito dalle sue qualità, e lo proposi a Borghetti che lo portò subito a Novara. Prima ancora però, nel dicembre 2010, Manconi fu ad un passo dal Verona: sostenne un provino col club, impressionò un po’ tutti. Il trasferimento saltò per via di un problema logistico: all’epoca non gli si poteva garantire vitto e alloggio, ed allora tutto sfumò».

(Calcionews24.it)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy