Accordo Juve-Bayern per Douglas Costa: affare da 40 milioni

Accordo Juve-Bayern per Douglas Costa: affare da 40 milioni

L’esterno brasiliano è il primo obiettivo dei bianconeri per rinforzare il reparto avanzato

Douglas-Costa

TORINO – La Juve sembra essere veramente a un passo da Douglas Costa. L’esterno brasiliano è il primo obiettivo dei bianconeri per rinforzare il reparto avanzato e oggi potrebbe essere una giornata decisiva. L’ex giocatore dello Shakthar Donetsk vorrebbe lasciare il Bayern Monaco visto il poco utilizzo nella passata stagione e la Juventus, dopo aver fiutato l’affare, ora è pronta a chiudere. Sicuramente non un affare low cost per le casse bianconere, ma Douglas Costa è l’esterno giusto per rinforzare il reparto avanzato e dare a Massimiliano Allegri una nuova alternativa per il suo 4-2-3-1.

 

Ok a 40 milioni

 

L’accordo – secondo quanto riportato da Kicker – è stato trovato sulla base di 40 milioni di euro tra la Juventus e il Bayern Monaco, mentre al giocatore dovrebbero andare circa sei milioni netti a stagione. Una cifra sicuramente importante per un giocatore che ha dimostrato di essere un top player, specialmente negli anni di Pep Guardiola al Bayern. Nell’ultima stagione invece Carlo Ancelotti gli ha preferito quasi sempre il redivivo Frank Ribery, che dopo anni difficili è tornato su alti livelli e ha spinto Douglas Costa in panchina. La presenza di Coman, spesso preferito al brasiliano, e l’arrivo dal Werder Brema di Serge Gnabry hanno di fatto aperto all’addio di Douglas Costa, che dopo aver detto no all’Inter è pronto a rilanciarsi a Torino con la maglia bianconera.

 

Douglas-Costa
Douglas-Costa

 

Un vecchio amico

 

A presentare Douglas Costa ai tifosi della Juventus ci ha pensato un suo ex compagno ai tempi dello Skahthar, l’ex attaccante del Milan Luiz Adriano. L’ex attaccante rossonero ha così parlato di Douglas Costa a Tuttosport“Fidatevi di me: Douglas Costa è un giocatore speciale. E’ velocissimo e possiede un dribbling e un tiro da fuori area davvero letali, straordinari. E’ completo e nella sua posizione fa la differenza. E poi è pure un bravissimo ragazzo, allegro. Ai tempi dello Shakhtar Donetsk mi ha fatto talmente tanti assist che non riesco a ricordarli tutti. Indimenticabile, invece, resta la nostra prima convocazione nella Nazionale brasiliana, nel 2014. Con Douglas Costa in squadra ne guadagnerebbe anche Higuain, non c’è dubbio”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy