A. Secco: ‘Meritavo più rispetto. E Moggi…’

A. Secco: ‘Meritavo più rispetto. E Moggi…’

L’ex direttore sportivo della Juventus Alessio Secco, intervenendo a “La Tribù del Calcio” in onda su Mediaset Premium, è tornato sulla sua esperienza in bianconero. Ecco alcune delle sue dichiarazioni, riportate dal portale calcionews24.com: “All’ inizio alla Juve mi ritrovai da solo a gestire qualcosa di enorme. Del Piero fu…

L’ex direttore sportivo della Juventus Alessio Secco, intervenendo a “La Tribù del Calcio” in onda su Mediaset Premium, è tornato sulla sua esperienza in bianconero. Ecco alcune delle sue dichiarazioni, riportate dal portale calcionews24.com“All’ inizio alla Juve mi ritrovai da solo a gestire qualcosa di enorme. Del Piero fu il primo a comunicarmi la sua disponibilità a restare, poi arrivò Buffon, con il quale feci un patto: mi disse che voleva rimanere, ma voleva garanzie sulla competitività della squadra. I giocatori che andarono via nel 2006? Se vediamo il loro cammino da lì in avanti, l’affare lo fece la Juventus”.

Secco, che ora è dirigente del Modena, ha aggiunto:  “Abbiamo ottenuto una promozione ed un secondo posto in Serie A dietro l’ Inter di Mourinho. Questa Juve non ha la stessa concorrenza. Quando andai via dalla Juventus fu difficile: credevo di meritare più rispetto. Moggi? Umanamente sono legato a lui: l’ho conosciuto bene, è una persona diversa da quello che sembra. Abbiamo riportato la squadra dove meritava di essere e ci siamo levati la soddisfazione di giocare in Champions’ League. E’ stato fatto qualche passo falso, ma in buonafede. Se chiedete ai calciatori del biennio di Capello, loro sanno di aver vinto, ma se qualcuno decide diversamente non vale la pena fare una guerra di religione”.

Juvenews.eu 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy