Zoff: “La Juventus non va data per morta, l’eliminazione non sarebbe un fallimento”

Zoff: “La Juventus non va data per morta, l’eliminazione non sarebbe un fallimento”

Le parole di Dino Zoff in vista di Juventus-Atletico

di redazionejuvenews

TORINO- Dino Zoff, ex portiere e allenatore della Juventus, ha commentato al quotidiano El Paìs le possibilità dei bianconeri di passare ai quarti di finale di Champions League.

“Della Vecchia Signora non ti devi mai fidare. Non può mai essere data per morta, non fa parte dello stile Juve. Guardate la partita dello scorso anno con il Real Madrid al Bernabeu. Aveva pareggiato quel 3-0 e se non fosse stato per quel rigore nel finale… La Juve ha sempre puntato a vincere la Champions League, non solo quest’anno. Questo è il calcio, tutto può succedere. L’eliminazione non sarà un fallimento, ma un duro colpo. Su CR7? Cristiano è il riflesso del solito stile Juve, lavora e lavora, si prende cura di se stesso in palestra e ha una grande ambizione di segnare gol e vincere. Il suo impatto sulla squadra e sul calcio italiano è stato spettacolare. La partita di domani è per lui, deve essere importante. Su Szczesny? Non penso che non ci siano buoni portieri in Italia. Questa è una questione di globalizzazione, che riguarda anche il calcio. Prima, che i portieri della Juve, del Milan o dell’Inter fossero stranieri era impensabile, ma questi tempi sono così. In ogni caso, la Juventus ha preso Perín, un buon portiere, con un futuro. Szczesny ha più esperienza e sta andando bene. Non è stato facile sostituire Buffon”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy