Veltroni: “Ronaldo? È tutto così bello che sembra irreale”

Veltroni: “Ronaldo? È tutto così bello che sembra irreale”

Il politico ha parlato a La Stampa

di redazionejuvenews
Dalla Spagna: su Ronaldo c'è solo la Juve

TORINO – Anche Walter Veltroni ha voluto commentare l’arrivo di Cristiano Ronaldo parlando a La Stampa.

“È come se fosse arrivato Pelé nell’Italia di oggi. La sua universalità, riconosciuta, deve far sì che sia tutto il nostro calcio a rallegrarsi di quanto appena accaduto. Da juventino sono felice, ma dovrebbero esserlo anche i tifosi delle altre squadre: l’Italia del pallone non è più terreno subalterno o secondario. Si riaccendono i riflettori del mondo su di noi. E se uno come l’ormai ex giocatore del Real Madrid ha scelto la Juventus, non lo ha fatto per caso. La scelta del club bianconero ci consegna un’opportunità da non sprecare: l’Italia calcistica, avendo di nuovo gli occhi puntati addosso, deve dimostrare di saper reggere l’urto di una nuova, e maggiore, responsabilità. Ronaldo è un atleta e un professionista ancora nel cuore della sua attività: ha deciso di indossare la maglia della Juve, evidentemente, perchè cerca una sfida alla sua altezza. Altezza fatta di progetti e strategie, di strutture all’avanguardia e di un orizzonte legato al marketing di massimo livello”.

“Il campo dice che si potrà puntare all’Europa. Ma l’arrivo di Cristiano Ronaldo, per la Juve, significa molto di più del risultato del campo. La società bianconera ha fatto un salto nella mondializzazione del proprio nome e del proprio futuro: un’operazione del genere travalica ogni possibile confine. Ed il pallone è un veicolo unico in questo senso. È tutto così bello e intenso da sembrare irreale. E invece non lo è. Da tifoso juventino è qualcosa di straordinario: è come se, da ragazzo, mi avessero detto che sarebbe arrivato Pelé. Tutto è stato condotto alla perfezione. Nel perfetto stile Agnelli: un applauso al presidente, un applauso ai suoi più stretti collaboratori. Non era facile gestire un’operazione tanto complessa e delicata in maniera così, senza strappi o proclami”.

“Per un attimo penso a Pjanic, a Dybala e a Cristiano Ronaldo, tutti insieme: sì, si deve sognare. È normale farlo, noi juventini lo faremo. Allegri? È l’uomo giusto anche per gestire questa svolta. Allegri lo vedo come il nostro Alex Ferguson, l’allenatore-manager del Manchester United: spero rimanga ancora a lungo, molto a lungo a Torino.”

Mercato Juve, rivoluzione Cristiano Ronaldo: nuovi acquisti e big blindati!

Juvenews.eu

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy