Veltroni: “La Juventus non deve sottovalutare l’Ajax”

Veltroni: “La Juventus non deve sottovalutare l’Ajax”

Le parole dell’ex sindaco di Roma sulla Juventus

di redazionejuvenews

TORINO- Walter Veltroni, noto tifoso bianconero, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni della Gazzetta dello Sport sulla Juventus, parlando in particolare del sorteggio che metterà di fronte la formazione di Allegri e l’Ajax.

“La premessa necessaria: è difficile vincere la Champions, o almeno arrivare in finale, senza essere al livello delle squadre più importanti d’Europa. Quindi il commento sui sorteggi, arrivati ai quarti di finale, deve essere quasi distaccato, anglosassone. Per vincere bisogna vincere, con tutti. Quando la Juve si aggiudicò la coppa con le orecchie, proprio contro l’Ajax, si giocarono in tutto 61 partite, dai gironi si passava direttamente ai quarti. Ora gli incontri sono 125 e già negli ottavi possono capitare sfide sanguinose. Come sanno bene Real Madrid, PSG, Bayern. E come sa l’Atletico di Simeone.La Juve ha trovato nell’urna l’Ajax. Poteva andare peggio, molto peggio, diciamoci la verità. Meglio l’Ajax del Barcellona. Gli olandesi sono un grande laboratorio di gioco anticipatore e una gigantesca fucina di talenti. Giocano con allegria, lo hanno sempre fatto. Nessuno pensi al turno successivo, ora che si conoscono i nomi dei possibili avversari. La Juventus vincerà se mostrerà la stessa forza degli ottavi, partita di ritorno. Se l’Atletico è una squadra chiusa e rocciosa, l’Ajax invece gioca aperto, largo. Ci vuole la sapienza tattica di un grande allenatore e di una grande squadra per modulare schemi e gioco con avversari opposti. Il primo errore può essere sottovalutare o chiedersi se sia meglio, poi, il Tottenham o il Manchester City”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy