Una signora a metà: così a Londra si fa dura

Una signora a metà: così a Londra si fa dura

Inspiegabile calo dopo il doppio vantaggio di Higuain, e alcune scelte di Allegri non convincono

di redazionejuvenews

TORINO – Sembrava tutto finito dopo soli nove minuti. Dopo il rigore del 2-0 di Gonzalo Higuain il discorso qualificazione sembrava già archiviato per la Juve di Massimiliano Allegri. Difesa del Tottenham allo sbando, bianconeri padroni del campo e Tottenham in totale balia dell’aggressività iniziale della Vecchia Signora. Da lì in poi, il buio. La Juve si abbassa, finendo per crollare psicologicamente sotto i colpi del Tottenham, incapace di recuperare palla e provare a far male in ripartenza a una difesa che comunque lascia ben sperare in vista del ritorno. Non è deciso nulla, sia chiaro, ma – come riporta La Gazzetta dello Sport – il rammarico in casa bianconera c’è e non può essere altrimenti. Convince poco anche qualche scelta di Allegri, soprattutto la posizione in campo di Douglas Costa, fuori partita da trequartista e devastante nelle 2-3 situazioni in cui ha trovato spazio sulla sinistra contro il malcapitato Aurier. Niente, fortunatamente, è compromesso. A Wembley, però, la Juve avrà bisogno di una vera impresa.

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: 

ALLEGRI POST TOTTENHAM

LE PAGELLE DI JUVENTUS-TOTTENHAM

LA DELUSIONE DEI TIFOSI SUI SOCIAL

SEGUICI SU: Facebook / Twitter / Instagram

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy