Un anno ricco di trionfi e di emozioni: la Juve saluta così il 2017

Un anno ricco di trionfi e di emozioni: la Juve saluta così il 2017

Dalla leggenda in Italia alla cavalcata verso Cardiff, l’anno bianconero è stato ottimo nonostante la sconfitta in finale contro il Real

Triplete-Juve-Squadra

TORINO – Se il 2017 si porta via un’altra finale di Champions persa dalla Juventus, sarebbe ingiusto non ricordare che nell’arco degli ultimi dodici mesi la squadra di Allegri si è definitivamente consacrata come una delle grandi potenze internazionali. L’eliminazione del Barcellona marziano ai quarti di finale ha segnato un momento cruciale per la consapevolezza della Juventus e per il rispetto che si è guadagnata nel panorama internazionale. Oltretutto quel sonoro 3-0 è stato solo uno dei passaggi per il raggiungimento della seconda finale in tre anni che ha certificato la posizione della Juventus nelle prime quattro d’Europa insieme a Real Madrid, Barcellona e Bayern Monaco, in attesa che il City o il Psg dimostrino di poter fare altrettanto nonostante le rose costruite con i fantastiliardi di sceicchi ed emiri. La seconda parte del 2017, inoltre, ha visto la Juventus centrare ancora la qualificazione agli ottavi (tra febbraio e marzo ci sarà il Tottenham di Kane) per la terza volta consecutiva, perdendo solo con il Barcellona, comunque fermato sullo 0-0 a Torino. L’obiettivo di Agnelli, ovvero, quello di occupare stabilmente un posto nelle prime otto squadre d’Europa, insomma, sta piano piano diventando realtà e questo porta risultati anche a livello economico, alimentando quella spirale che, inevitabilmente, aumenta le possibilità di alzare quella coppa che ossessiona i sogni dei bianconeri e sicuramente la metteranno fra i loro desideri più alti nel brindare al nuovo anno. Attenzione però a non dimenticare che la Juventus nel 2017 ha stabilito un primato assoluto in Italia vincendo il sesto scudetto consecutivo: mai nessuno ci era riuscito e sarà interessante verificare se qualcuno ci riuscirà ancora nel prossimo futuro. Anche perché dopo aver vinto il sesto, nella seconda parte del 2017 la Juventus sta facendo tutto quello che serve per aggiungere il settimo alla serie. E non bisognerà aspettare la fine del 2018 per scoprire se ci riuscirà o no.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy