Ritirato il passaorto di Ronaldinho

Ritirato il passaorto di Ronaldinho

Il documento ritirato in patria

di redazionejuvenews

TORINO –  Il tribunale di Giustizia del Rio Grande do Sul ha disposto il sequestro del passaporto di Ronaldinho e di suo fratello Assis, dopo che i due non hanno onorato la pena pecuniaria a cui erano stati condannati nel 2015 per la costruzione di un manufatto abusivo a Porto Alegre. Il tutto in una zona che era sotto tutela ambientale per motivi ecologici. Con il tempo, e la somma degli interessi maturati per il mancato pagamento, la cifra che Ronaldinho e il fratello devono pagare è salita a 8,5 milioni di reais, pari a circa due milioni di euro. Sergio Queiroz, avvocato dei fratelli Assis, ha già annunciato che presenterà ricorso contro il provvedimento di sequestro dei passaporti, “una misura illegale, e che vìola i diritti costituzionali”.

Juvenews.eu

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy