Ravanelli: “Mi viene da ridere quando dicono che la Juve non gioca bene”

Ravanelli: “Mi viene da ridere quando dicono che la Juve non gioca bene”

L’ex attaccante bianconero ha rilasciato delle dichiarazioni

di redazionejuvenews

TORINO – L’ex attaccante della Juve, Fabrizio Ravanelli, ha rilasciato delle dichiarazioni ai microfoni di Radio Sportiva, dove ha parlato della gara di Champions tra Juve e Atletico.

” Allegri? La sua storia dice cosa ha fatto alla Juve, al Milan e al Cagliari, per cui le critiche ricevute sono inopportune e il suo lavoro va rispettato. Mi viene da ridere quando dicono che la Juve non gioca bene. Con l’Atletico, la Juve ha dato lustro alle proprie qualità, caratteristiche, storia. Ci vuole il 100% in queste partite, con quel furore e cattiveria la coppa tornerà a Torino. Se la Juve avrà la fortuna e la bravura di giocare come con l’Atletico, credo che arriverà in fondo e potrà dire la sua. Ai quarti mi auguro trovi il Porto. Ad Allegri suggerirei di continuare alla Juve, alla Ferguson. Ha dato polivalenza, personalità e qualità a tanti giocatori. Quanti allenatori fanno questo in Italia? Nessuno, solo lui è stato capace di plasmare i vari Bernardeschi, Spinazzola e una squadra così. Non ha paura di lanciare i giovani a differenza di altri ‘santoni’. E poi, quanti avrebbero fatto giocare Bernardeschi e non Dybala? Nel calcio internazionale ci vuole fisicità, non basta saper giocare. Ronaldo? Non è stato preso solo per la qualità, ma per far crescere la personalità dei giocatori che ne avevano bisogno. Emre Can? Giocatore di grande personalità, nonostante i 24 anni”. Intanto in casa Juve si pensa al prossimo colpo di mercato.>>> CONTINUA A LEGGERE 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy