Pjanic: “Che sfida Napoli-Juve. Vogliamo vincere il settimo scudetto”

Pjanic: “Che sfida Napoli-Juve. Vogliamo vincere il settimo scudetto”

Il bosniaco ha parlato prima del match del San Paolo

Miralem-Pjanic

TORINO – In un’intervista rilasciata a Walter Veltroni per il Corriere dello Sport, il centrocampista della Juventus Miralem Pjanic ha parlato del suo passato e della sua avventura in bianconero: “Da bambino il mio idolo era Zidane, lo amavo soprattutto quando era al Real Madrid. Ho amato il Real per lui, ma mi piacciono anche squadre come il Barcellona di Messi, mi piace chi fa sognare la gente che ama il calcio. Da bambino, arrivare ai livelli di Zidane era solo una fantasia. Perciò oggi per me giocare in una squadra come la Juventus significa toccarlo con mano quel sogno. Spero che la mia crescità continuerà e che io possa fare ancora molto di più, per questa società e questa squadra”.

LA ROMA – “A Roma ho passato cinque anni fantastici, è stata sicuramente la tappa più importante della mia carriera. Ho trovato una grandissima società, alla quale ero legatissimo. Stavo molto bene. Purtroppo, andando avanti con gli anni, vedevo che facevamo un bel calcio e stavamo sempre nelle prime posizioni, però alla fine era sempre molto difficile competere con una Juventus che era troppo avanti rispetto alle altre. La Juve mi voleva già da un paio di anni, avevo rifiutato perché non me la sentivo e volevo continuare con la Roma. Poi ho pensato che era arrivato il momento di rimettersi in gioco. Volevo vincere, raggiungere traguardi importanti. Alla Roma sono legatissimo. Perché sono andato via? Perché la carriera di un calciatore è breve e non ci si deve mai fermare. Volevo nuove sfide e la Juve era perfetta per me. Ripenso sempre con grande piacere a Roma, a questa società, a questo stadio, alla tifoseria, alla Curva Sud, i ragazzi li sento quotidianamente. Perché è difficile vincere a Roma? Roma vive di pressioni eccessive, le aspettative sono enormi. Sembrava che non ci facessero apposta lavorare in tranquillità”.

OBIETTIVI JUVE – “La Juve ha una rosa importantissima, una grande rosa. Abbiamo delle cose da migliorare. Quest’anno proveremo a fare lo stesso cammino dell’anno scorso ed arrivare il più in alto possibile. L’obiettivo numero uno è tenere questo Scudetto, sarebbe il settimo. Poi c’è da centrare la qualificazione in Champions”.

NAPOLI-JUVENTUS – “Sarà una grande sfida. Loro lo stanno nascondendo ma si vede chiaramente che stanno giocando per lo Scudetto. Faccio i complimenti sinceri alla squadra di Sarri. Tutti sperano che la Juve perda, per questo vincere così sarebbe ancora più bello”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy