Padoin: “Devo dire grazie a Conte. Ha trasmesso idee che mi hanno fatto cambiare il modo di vedere il calcio”

Padoin: “Devo dire grazie a Conte. Ha trasmesso idee che mi hanno fatto cambiare il modo di vedere il calcio”

Simone Padoin parla della sua carriera

di redazionejuvenews

Simone Padoin: a 34 anni spera di continuare a giocare

 

L’ex talismano della Juventus Simone Padoin ai microfoni de La Nuova Sardegna ha parlato della sua carriera calcistica: “L’idea che prima o poi smetterò che sensazioni mi trasmette? Ci penso ogni tanto. Sono un programmatore, non mi piace fare salti nel buio. Ho 34 anni, spero di giocare ancora per un po’, nel frattempo mi godo la vita che faccio e apprezzo sempre di più il mio lavoro. Fare il calciatore è una grande fortuna. Un allenatore a cui devo dire grazie? Risposta scontata: Antonio Conte. Mi ha portato alla Juventus, insegnato tante cose, trasmesso idee che mi hanno fatto cambiare il modo di vedere il calcio. Ho imparato a leggere le partite, cosa che prima consideravo un semplice dettaglio. Sbagliavo. Se mi sento un leader o un gregario? Dipende dalle situazioni in cui mi trovo. Come atteggiamento mi ritengo un leader e questo succedeva anche alla Juventus anche se non ero tra i migliori. In altre occasioni so che c’è da pedalare e non mi tiro indietro.  Il Cagliari che posto ha nel suo cuore? Importante. E’ la società che mi ha voluto, mi ha dato fiducia quando ho deciso di lasciare la Juventus. Questo è il terzo anno qui, io e la mia famiglia ci troviamo benissimo. L’affetto dei tifosi è una cosa speciale. Rinnoverò il contratto? Non ne abbiamo parlato con la società, non posso negare che mi farebbe piacere se mi proponessero di farlo. Capisco che giugno prossimo avrò 35 anni, giusto che la società rifletta e valuti. Quanto punterei sul Cagliari tra le prime dieci? E’ troppo sottile il filo che divide il decimo posto dalla lotta per la salvezza. Posso dire che siamo una buona squadra e ho tanta fiducia. Milan? Loro sono forti, hanno preso Higuain, giocatore che fa la differenza. Non mi piace fare pronostici, dico solo che per la squadra di Gattuso non sarà facile. Noi abbiamo entusiasmo e stiamo bene”. Intanto Marotta programma i due super colpi…>>>CONTINUA A LEGGERE

 

Simone Padoin
Simone Padoin

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy