Marotta: “Dybala? Forse gli si chiede troppo. Siamo vicini ad Alex Sandro”

Marotta: “Dybala? Forse gli si chiede troppo. Siamo vicini ad Alex Sandro”

L’amministratore delegato della Juve ha parlato prima del match contro il Benevento

TORINO – Prima del match contro il Benevento Beppe Marotta ha parlato ai microfoni di Premium Sport:  “Oggi giochiamo con il Benevento e sappiamo che non è facile, dobbiamo fare il nostro cammino e ottenere i tre punti senza guardare la classifica. Dybala sta crescendo, è ancora giovane e deve maturare. Forse gli si chiede troppo. Provvedimenti? La presenza della società è quotidiana. Il leader dello spogliatoio e’ il mister salvo casi straordinari. Abbiamo fatto quello che dovevamo fare, una reprimenda non serve per un giocatore che abbandona il campo, non era il caso di sanzioni. Alex Sandro?  Capita per un calciatore avere cali di prestazioni per motivazioni indecifrabili, gli siamo vicini per farlo migliorare e stiamo cercando di capire quali sono le cause di queste difficoltà. Pjaca? Praticamente si è unito al gruppo. È un componente della rosa, ma ci vorrà calma e pazienza. Non abbiamo fretta di accelerare il recupero. Higuain non convocato? Sono scelte che non dipendono dalla Juve, egoisticamente ci fa piacere, perché spesso ci sono trasferte impegnative, ma per ogni giocatore e’ motivo di orgoglio, anche per Higuain, siamo contenti di lui. Zaza un rimpianto? No, la cifra era congrua per il momento, con un beneficio alla società. La società fa delle scelte a volte con cessioni definitive con altri colleghi di reparto. Abbiamo fatto scelte, sapendo che avevamo preso un calciatore dal Sassuolo e abbiamo visto bene”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy