Le pagelle: SuperMario per la prima “Joya”, il Dieci dà spettacolo. E Gigi entra ancora nella storia.

Le pagelle: SuperMario per la prima “Joya”, il Dieci dà spettacolo. E Gigi entra ancora nella storia.

Questi i voti dell’undici bianconero nella vittoria contro il Cagliari all’Allianz Stadium

Mandzukic-Higuain-Dybala-Juve-Cagliari

TORINO – La Juve batte il Cagliari nell’esordio stagionale in Serie A all’Allianz Stadium. Queste le pagelle del match di oggi:

BUFFON 7.5 – Mai impegnato per 35 minuti, bravissimo d’istinto a salvare sul destro secco di Farias e fortunato sulla respinta di Faragò che spara in curva. Il nuovo calcio non lo influenza, neutralizza perfettamente il primo rigore della storia assegnato dal VAR.

LICHTSTEINER 6.5 – Dopo aver fatto novanta minuti di panchina in Supercoppa, viene lanciato dal primo minuto da Allegri e lo ripaga dopo dodici minuti con l’assist per il vantaggio di Mandzukic.

RUGANI 7 – Avanza con prepotenza la candidatura a titolare al fianco di Chiellini, la sua prestazione è pulita sia sull’anticipo che in fase di impostazione.

CHIELLINI 6.5 – Meno preciso rispetto a Rugani, deve essere lui a dare certezze al compagno di reparto ma è Rugani il più sicuro dei due. Comunque sufficiente la sua prova in una giornata dove la Juve qualcosina la concede anche al Cagliari

ALEX SANDRO 6 – Bene in fase di spinta, ma troppo sufficiente l’atteggiamento che mostra in area di rigore quando regala di fatto il rigore al Cagliari per il fallo su Cop. Nel secondo tempo è più concentrato e si fa perdonare con un assist al bacio per il terzo gol di Higuain

MARCHISIO 6.5 – Partita silenziosa per il Principino al fianco di Pjanic, ma è questo ciò che serve al centrocampo della Juve in questo momento. Permette al bosniaco di accompagnare maggiormente l’azione e di giocare più in fase di spinta

PJANIC 7 – Poco appariscente per tutto il primo tempo, illumina l’Allianz Stadium con la verticalizzazione alla Pirlo per il raddoppio di Dybala. Con Marchisio a coprirgli le spalle è tutto un altro Pjanic

CUADRADO 6 – Poco preciso in alcune fasi della partita, dimostra di star bene fisicamente anche se alcune scelte lasciano a desiderare. Impreciso in un paio di cross nel primo tempo, ha ancora margini per migliorare.

DYBALA 7.5 – Fantasia al potere. Diverte e soprattutto si diverte con la dieci sulle spalle, tanti dribbling e giocate di alto livello solo nei primi 45 minuti. Il gol nell’ultima azione del primo tempo è la ciliegina sulla torta su una prima frazione strepitosa. Meraviglioso il sinistro a giro con cui apre il secondo tempo. L’inizio di stagione è chiaro, “el diez” vuole diventare ancora più grande.

MANDZUKIC 7 – Era sembrato il più in difficoltà a Roma contro la Lazio, risponde da grande campione fin dall’inizio. Prima rischia un gollonzo sul rinvio di Cragno, poi gira col destro il pallone alle spalle del portiere del Cagliari.

HIGUAIN 6.5 – È il giocatore meno in forma della Juventus in questa prima fase di stagione, appare appesantito e non riesce mai a liberarsi dalla marcatura dei difensori del Cagliari. Nella ripresa è tutto un altro Higuain, ancora non al 100% della forma ma sicuramente più vivo nel gioco e trova anche il primo gol stagionale, così come aveva fatto dodici mesi fa contro la Fiorentina.

ALLEGRI 6.5 – Marchisio in campo, questo è il diktat dell’estate. Dopo aver scelto Khedira a Roma, il Principino dà solidità e permette a Pjanic di fare il Pjanic. La squadra è cattiva fin da subito contro un buon Cagliari, l’unica nota stonata è rappresentata da quei 5 minuti dal 35esimo al 40esimo del primo tempo dove i sardi hanno due occasioni importanti per pareggiare.

KHEDIRA, MATUIDI, DOUGLAS COSTA s.v. – Entrano con la partita già in cassaforte, la Juve avrà bisogno anche di loro in futuro ma oggi per battere il Cagliari bastano gli undici titolari scelti da Allegri.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy