La nuova arma della Juve: Bernardeschi e una media gol da bomber

La nuova arma della Juve: Bernardeschi e una media gol da bomber

L’ex Viola segna una rete ogni 117 minuti, nessuno in maglia bianconera ha dei numeri migliori

bernardeschi

TORINO – Federico Bernardeschi è il primo della classe per rapporto gol/tempo trascorso in campo: con una rete ogni 117 minuti (prendendo in considerazione tutte le competizioni) ha fatto meglio di tutti gli altri attaccanti bianconeri. Solo tre presenze da titolare (come Marchisio: solo Howedes ne ha di meno, 1) e 3 gol, uno in meno di Cuadrado e 2 di Mandzukic, così distribuiti: 2 in campionato e 1 in Champions. Tutte le volte che ha segnato, poi è tornato silenziosamente in panchina, perché alla Juventusfunziona così: la concorrenza è tanta, Bernardeschi è un talento che però deve ancora assorbire alcuni concetti cardine della nuova realtà. Sa che ogni volta deve resettare e ricominciare.Alla Juventus Federico ha imparato a esercitare la virtù della pazienza: «L’obiettivo è farmi trovare pronto», ha raccontato dopo il gol in stile Robben segnato l’Olympiacos (il primo in Champions). Bernardeschi ama partire da destra per accentrarsi e far male con il sinistro. Nell’ultima mezzora di gara, quando gli avversari sono meno reattivi e le maglie difensive si allargano, uno con le sue caratteristiche ha più spazi per inventare, sprintare e tirare. Anche per questo Allegri preferisce tenerlo come arma di scorta. Federico per ora s’accontenta di aggiungere altri minuti e magari altri gol, perché non si sente solo un’arma di scorta.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy