Il double arriva, con calma

Il double arriva, con calma

Un’altra stagione vincente, più faticosa rispetto ad altre, durante la quale nessuno si è mai scomposto

di redazionejuvenews

Di Luca Morucci

TORINO – Troppa calma? Il quarto finale di stagione dell’era Allegri ha portato la quarta Coppa Italia consecutiva e sta per portare il quarto titolo italiano consecutivo. La cavalcata di quest’anno è stata la più complessa: avversario più competitivo e passi falsi più frequenti del solito. Max il calmo ha risposto con risentimento a chi ha chiesto di eventuali scricchiolii, ma chi ha posto la domanda non era il solo ad avere idee simili. Nel percorso di questa Juventus si sono intraviste delle piccole, seppur non troppo trascurabili, falle. A qualcuno sembra cominci a mancare l’energia ed in qualche caso la lucidità, a nessuno la fame.

SmartSelect_20180512-172624_Video Player

NON È FINITA – Le ultime vittorie, la finale di Coppa Italia su tutte, hanno dimostrato che la fame di vittorie di questa squadra non si è ancora esaurita. Per puntare al bersaglio grosso con decisione forse manca ancora qualcosa, magari anche un po’ di freschezza in alcuni reparti. La calma, spesso confusa con quella dell’albero caduto, con cui i bianconeri hanno affrontato questa stagione era in realtà quella di chi immaginava già come sarebbe finita, dunque perché preoccuparsi? Avere fiducia nei propri mezzi non è necessariamente sintomo di presunzione né di arroganza, anche se il confine tra i due atteggiamenti tende ad essere sottile. I cicli vincenti finiscono semplicemente quando non arrivano più le vittorie, dunque non sembrerebbe questo il caso, ma vanno alimentati quando cominciano ad arrivare, i primi segnali di cedimento, anche se lievi. Il mercato tapperà le falle e li allontanerà. Con la stessa calma e la stessa fame, una Juventus rinnovata potrà continuare il suo ciclo di vittorie, interromperlo ora somiglierebbe ad un delitto.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy