Il ritorno di Pjaca: doppietta in amichevole e un futuro alla Higuain

Il ritorno di Pjaca: doppietta in amichevole e un futuro alla Higuain

Allegri lo vede al centro dell’attacco bianconero come alternativa al Pipita

Pjaca Juventus

TORINO – Piccolo-grande passo verso la resurrezione (calcistica) definitiva. E nella posizione in cui Allegri gli darà una nuova vita tattica: Marko Pjaca gioca 50’ di amichevole, mette dentro due gol e lo fa da vice-Higuain, perché è lì che Max lo metterà quando le corsie saranno (e attualmente lo sono) intasate di gente. Ieri, a Vinovo, è stato il Pjaca-day: non aspettatevelo in campo domenica contro il Benevento ma dopo la sosta sì. Ieri finalmente in campo nell’amichevole contro il Trino, formazione dell’Eccellenza piemontese che in un certo senso il baby croato ricorderà fra le squadre più importanti della sua… seconda vita juventina. Marko non ha lesinato movimenti, scatti e i suoi gol sono arrivati con un colpo di destro in pienissima area e una zuccata su assist di Bernardeschi. Che questa «sgambata» allo Juventus Center sia finita 6-0 per la Juve conta poco (gli altri gol di Douglas Costa, 2, Rugani e Marchisio); conta che il ragazzo è tornato a divertirsi e a non aver paura di mosse e contrasti e insomma di giocare. E ieri, dopo l’amichevole, Pjaca ha twittato «la prima amichevole è andata bene », con due palloni a fianco tanto per ribadire i 2 gol. I concetti nuovi sono due: il primo, vista l’abbondanza (che mancò a Cardiff) sulle fasce, Allegri lo ha pensato e ha cominciato a piazzarlo da vice-Higuain; il secondo: domani c’è Juve-Fiorentina (ore 13) Primavera e – nonostante i tempi ravvicinati – potrebbe esserci un pensiero di minutaggio per Marko. Una cosa è certa: Pjaca c’è.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy