Gattuso: “Stiamo aggiustando la classifica ma dobbiamo continuare”

Gattuso: “Stiamo aggiustando la classifica ma dobbiamo continuare”

L’allenatore ha parlato nel post partita

di redazionejuvenews
Notizie Juve, parla l'allenatore del Milan Gennaro Gattuso

TORINO – L’allenatore del Milan Rino Gattuso ha parlato dopo la vittoria per 2-1 contro il Genoa nel recupero della giornata di campioanto.

Sull’ampiezza sugli esterni: “Se non giochi 433 non hai ampiezza, bisogna lavorare meglio con le catene e oggi non l’abbiamo fatto benissimo. Abbiamo giocato molto su Suso e Kessie”.

Su Bakayoko: “Si meritava una serata così, a livello tattico e fisico è stato devastante, nel primo tempo aveva la calamita, ha sbagliato solo in area di rigore in quell’occasione. E’ un giocatore che può darci una grossa mano se migliora nel coprire la palla, perchè tocca sempre il pallone con l’esterno. Ha rubato tanti palloni e sono molto soddisfatto”.

Sul gruppo: “Stanno bene insieme, anche nei momenti negativi. Quando stai bene ti riescono tante cose, si respira una bella aria a Milanello. Credetemi, è un gruppo che lavora con serietà e si diverte insieme”.

Sui gol fatti: “Abbiamo giocatori forti in avanti e sono bravi a creare occasioni. Su alcuni aspetti dobbiamo migliorare tantissimo perchè la strada è molto lunga. Sono felice per i gol fatti, la squadra deve diventare più collettivo. Tutto quello che facciamo lo abbiamo fatto senza giocatori importanti per infortuni”.

Su Gattuso e la sua soddisfazione: “Tante volte in questi anni ho avuto alti e bassi, tante volte i giudizi sono prevenuti e si fanno paragoni ancora con il Gattuso giocatore. Spero di continuare al Milan per tanto tempo ancora, qualche errore l’ho commesso e tutti commettiamo errori, la sicurezza l’ho sempre avuta. Si va vanti e si continua con dignità e voglia, il segreto è riuscire ad entrare nell’anima dei giocatori”.

Su Genoa e Samp: “Non abbiamo mai la sensazione di essere padroni del campo, ma non abbiamo avuto la sensazione di tenere il campo. La mia preoccupazione è tenere bene il campo, e dare la sensazione di essere padroni del gioco. I complimenti vanno fatti ai ragazzi, è una squadra che non molla mai, quando vai a proporre qualcosa in settimana in pochi sbuffano e questo è un qualcosa di positivo”.

Sul 352: “Anche Abate non è in condizioni migliori, per 25-30 minuti avevamo la superiorità numerica in tante zone del campo, volevo giocare con un centrocampo a tre. Giocare a due o a tre cambia molto, volevo superiorità numerica a centrocampo”.

Su Conti: “E’ venuto in panchina, venerdì giocherà 50-55 minuti con la Primavera, viene da due infortuni gravissimi ed è un giocatore importante, gli manca la partita e il minutaggio nelle gambe. Quando sarà pronto sarà importante per noi”.

Sulla classifica: “L’abbiamo aggiustata, non siamo partiti bene ma ora siamo li. La gara di oggi però non era facile e dopo un errore difensivo. Donnarumma ha fatto un miracolo su Lazovic, godiamoci questo momento”.

Sul momento: “Sentire piangere non è bello, ho visto tanti ragazzi farsi male in questi giorni in allenamento. Clahanoglu e Kessie non stanno bene ma stanno giocando con l’antinfiammatorio. Dobbiamo recuperare sia energie mentali che fisiche, la classifica dice che siamo quarti ma bisogna tenerla e migliorarla”.

Sulla squadra: “Facciamo i complimenti ai ragazzi, siamo felici per la classifica. Ma da allenatore posso dire che dobbiamo fare meglio, perchè anche oggi abbiamo avuto le occasioni ma pure loro potevano farci male. Abbiamo provato a cambiare qualcosina Kessie ci ha dato una grande mano, ma sono contento”.

Juvenews.eu

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy