Esclusiva: Milinkovic da parte, la Juve ripunta tutto sull’ultimo botto Pogba… E occhio ancora pure a Darmian

Esclusiva: Milinkovic da parte, la Juve ripunta tutto sull’ultimo botto Pogba… E occhio ancora pure a Darmian

Stavolta il ritorno sarebbe gradito da tutto il popolo bianconero e Allegri avrebbe una formazione completa in tutti i reparti per vincere la Champions

di redazionejuvenews

TORINO – I primi segnali erano già stati lanciati diversi mesi fa. Prima il richiamo di Dybala, poi il coro coi compagni alla Vecchia Signora nel giorno della vittoria della Francia del Mondiale, infine le parole di Nedved: “Il nostro mercato non è finito qua”. Perché può davvero tornare come ciliegina sulla torta il figliol prodigo Pogba. Secondo le nostre esclusive indiscrezioni, infatti, la Juve non ha mai smesso di pensarci e lavora ai fianchi dello United con Raiola da mesi per avere uno sconto rispetto a quanto lo ha venduto, ma soprattutto un aiuto nelle modalità di pagamento. Il Manchester sinora ha resistito, ma il primo vero alleato bianconero è José Mourinho, che vuole liberarsi di Pogba per puntare tutto su Milinkovic. Quest’ultimo sì, piace tanto anche a Marotta e Paratici, ma non corrisponde in toto al nuovo piano annuale concentrato solo sulla vittoria della prossima Champions. Il centrocampista della Lazio ha un talento immenso, ma non certo l’esperienza (nemmeno in Europa e lo si è visto in Russia) per calcare subito con decisione il palcoscenico internazionale.

LE MOSSE

Nell’ultimo mondiale invece – vedi il discorso prima della finale ai compagni francesi – Pogba ha mostrato una maturazione incredibile, rispetto a quando lasciò Torino. Adesso può ritornare e a centrocampo essere l’ultimo divo. Forse non dovrà nemmeno essere sacrificato Pjanic, se Marotta riuscirà ad accumulare il giusto tesoretto. Anche se nell’operazione col Milan (guarda caso “dovuta”, come sottolineato da Allegri, proprio per l’ultimo colpaccio), la Juve col ritorno di Bonucci lì dietro, potrebbe rinunciare come dopo l’addio di Pirlo a un regista autentico in mediana. Tutto dipenderà dalle offerte (giuste) che arriveranno e da quanto tirerà la corda Miralem sul rinnovo. Perché a Pogba, pronto persino a ridursi un po’ l’ingaggio da quasi 13 milioni, bisognerà comunque riconoscergli un altro pesantissimo stipendio dopo quello di Ronaldo. I dirigenti bianconeri intanto lavorano ad altre uscite minori (Sturaro, Pjaca, Favilli) per racimolare il maggior gruzzolo possibile e fanno fretta al Psg a tirar fuori 50 milioni se vogliono davvero Alex Sandro. Bisogna fare in fretta anche perché lo United entro il 9 agosto (chiusura della sessione in Premier) vuole assicurarsi il sostituto Milinkovic. Insomma potrebbe essere un’altra settimana di sorprese, ma in questo caso di un graditissimo e sognato ritorno. O forse due: perché in caso di addio di Alex Sandro, con Pogba dallo United – in un unico pacchetto – potrebbe rientrare in Italia anche Darmian>>> CONTINUA A LEGGERE 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy