ESCLUSIVA MILANETTO: “Il Genoa deve sfruttare la stanchezza post Champions della Juve. Ronaldo è un extraterrestre”

ESCLUSIVA MILANETTO: “Il Genoa deve sfruttare la stanchezza post Champions della Juve. Ronaldo è un extraterrestre”

L’ex attaccante del Genoa ha rilasciato delle dichiarazioni in esclusiva alla nostra redazione

di redazionejuvenews

di Fabio Marzano

TORINO – Dopo aver superato brillantemente il test Atletico, ora la Juve si concentra sui prossimi impegni di campionato,

aspettando con ansia il doppio scontro con l’Ajax, che consentirà l’accesso alle semifinali della Coppa dei Campioni. I bianconeri ripartiranno da Marassi, dove ad attenderli ci sarà il Genoa di mister Prandelli, ad analizzare quello che sarà il match del Ferraris è stato un ex centroavanti rossoblù, Omar Milanetto, che ha cortesemente rilasciato delle dichiarazioni in esclusiva alla nostra redazione.

Pensa che il Genoa possa fermare la Juve come stato fatto nella gara di andata?

” Credo che queste partite dipendano solo dalla Juventus. Se arrivano concentrati e al 100% è chiaro che il divario è notevole, con qualsiasi altra squadra non solo con il Genoa. Credo che il Genoa debba sfruttare il rilassamento post Champions però diciamo che i valori sono altamente differenti”. 

Per la Juve può pesare il dispendio di energie della gara di Champions?

Sicuramente hanno passato una settimana diversa dalle altre però dopo una vittoria del genere ci sta anche un rilassamento. Però credo che abbiano una rosa talmente ampia che possono far ruotare la squadra senza svuotare completamente il serbatoio”. 

Per il Genoa chi potrebbe fare la differenza in campo?

“In queste partite credo che il Genoa debba difendere bene e sfruttare le occasioni che gli capitano. Non penso che gli capiteranno molte occasioni e quelle che si verranno a creare capiteranno agli attaccanti che, possono decidere la partita”. 

Secondo lei il sorteggio è stato benevolo per la Juve?

Sicuramente chi arriva tra le prime 8 in Europa sono solo squadroni. E’ chiaro che la Juve con la dimostrazione di forza manifestata contro l’Atletico credo sia più preoccupato l’Ajax della Juve”. 

Vedendo anche i prossimi accoppiamenti, pensa che la Juve possa arrivare in fondo e vincerla veramente quest’anno?

“Ci sono ancora da affrontare squadre molto forti ma sicuramente la Juve è in lizza anche quest’anno. E’ sempre una squadra italiana e spero che possano arrivare in fondo e vincerla. Le carte per farlo le hanno tutte e ora dopo la vittoria di martedì hanno assunto più convinzione della loro forza, questo li aiuterà”. 

Contro l’Atletico si è visto il vero Ronaldo, sorpreso dalla sua prestazione o la ritiene normale?

E’ assolutamente normale, i numeri nel calcio mentono poco. Lui è un giocatore che la Champions la vive come la sua casa, le partite importanti sono quelle che lo trasformano in un extraterrestre e la ritengo pura normalità”.

Il suo ricordo più bello che ha contro la Juve?

Mah, con la Juve abbiamo fatto sempre delle ottime partite e sempre dure. Probabilmente i ricordi più belli sono legati all’anno della Serie B, che giocando un campionato con Juventus e Napoli il livello era stratosferico. Era una cosa strana ma confrontarsi contro la Juve con la maglia del Napoli, in Serie B, è stato emozionante”. 

Ringraziamo gentilmente Omar Milanetto per la sua disponibilità, intanto dalle parti della Continassa è pronto un nuovo colpo di mercato.>>> CONTINUA A LEGGERE 

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy