ESCLUSIVA JN Sconcerti: “A fine stagione Allegri andrà via, per la UCL il City non ha storia”

ESCLUSIVA JN Sconcerti: “A fine stagione Allegri andrà via, per la UCL il City non ha storia”

Le parole del giornalista sulla situazione in casa bianconera, in campionato ed in Champions League.

di redazionejuvenews

TORINO – Ecco, in esclusiva per Juvenews le parole di Sconcerti.

Sorteggi UCL, la Juve pesca l’Ajax. L’Ajax ha sì vinto eliminando il Real Madrid al Bernabeu, ma non dimentichiamo che aveva perso in casa. E’ una squadra con giocatori di grande talento, penso a De Ligt e Tadic su tutti, ma non mi sembra che possa impensierire più di tanto la Juve. Direi che è un ottimo sorteggio per la Juve, fermo restando che i lancieri giocano molto bene.
Chi è ora il rivale della Juventus nella corsa alla vittoria. Io metto il Liverpool un gradino sotto a Manchester City e Barcellona, che sono due immense squadre. Il difetto del City è che non ha storia, e la Champions League è una manifestazione in cui la storia conta davvero tanto.
Come vede futuro di Allegri? Dopo il campionato è possibile, anzi abbastanza probabile che Allegri se ne vada. Se vince la coppa ha fatto praticamente tutto, qualora non dovesse riuscire a conquistarla, potrebbe essere giusto e conveniente cambiare aria.
La Juve in campionato è a +18, ha ancora stimoli? Io penso che poi le partite devi giocarle, non si può dare nulla per scontato. Quando e se la Juve dovesse perdere una partita, ecco che si aprirebbero scenari di discussione. Vero che la Juve ora metterà la migliore formazione nelle partite di coppa, ma non puoi arrivare a giocarle perdendo in campionato. Vincere aiuta a vincere. Chi gioca nella Juve sa che oggi è l’occasione per continuare a vincere e dare importanza al successo. Una grande squadra come la Juve è sempre obbligata a dare il meglio di sè.
Ronaldo fa storia a sè, chi contribuirà di più alla causa UCL. Un giocatore fondamentale lo puoi trovare in chi segna. Io metterei in evidenza Bernardeschi che quest’anno è cresciuto moltissimo. L’uomo in più però penso debba essere Dybala, che non sta disputando la sua migliore stagione, ma ha grandissimo talento e potenzialità. Ovviamente non bisogna dimenticare uno come Mandzukic che nelle sfide che contano sa sempre dove mettere la testa.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy