ESCLUSIVA ACQUAFRESCA: “La Juve non sbaglia due volte. Mio figlio fan di Ronaldo, fa sognare tutti. E sull’Atalanta…”

ESCLUSIVA ACQUAFRESCA: “La Juve non sbaglia due volte. Mio figlio fan di Ronaldo, fa sognare tutti. E sull’Atalanta…”

L’ex attaccante del Cagliari ha cortesemente rilasciato delle dichiarazioni in esclusiva alla nostra redazione

di redazionejuvenews
Robert Acquafresca

di Fabio Marzano

TORINO – Dopo aver sconfitto l’Empoli per 1-0, grazie alla rete dell’uomo del momento, Moise Kean, la Juventus ora si prepara a fare visita al Cagliari,

prima del big match di sabato contro il Milan e della delicatissima gara di Champions contro l’Ajax. Ad analizzare quello che sarà il match del Sant’Elia è stato un grande ex attaccante rossoblù, Robert Acquafresca che, ha cortesemente rilasciato delle dichiarazioni in esclusiva alla nostra redazione.

Pensi che il Cagliari possa fare il risultato contro la Juve?

Penso che sia una gara sicuramente difficile perché contro la Juve in pochissimi hanno fatto i punti. Ovviamente auguro al Cagliari di vincere contro i bianconeri come è capitato a me ha Torino perchè è una sensazione unica”. 

Che tipo di partita deve fare il Cagliari per tentare di fare almeno un punto?

La partita perfetta deve giocare. Cioè riuscire a coprirsi dagli attacchi della Juve e tentare con le ripartente di fare gol. E’ chiaro che la Juve attaccherà, sarà indubbiamente una partita difficile come d’altronde tutte quelle della Serie A”. 

Secondo te la Juve scenderà in campo pensando già alla trasferta di Amsterdam?

Io credo che la Juve lo abbia fatto una volta, dove ha perso la partita, come successo a Genoa e di conseguenza è una squadra che non commette queso tipo di errori per due volte, quindi no, non penso che accadrà”. 

Vedendo la foto del tuo profilo con tuo figlio che indossa la maglietta di Ronaldo, volevo chiederti se qualcuno in casa tua tifa Juve?

Si, mio figlio è un fan affiatato di Cristiano Ronaldo. Chi non lo è, chi gioca a calcio o è appassionato di questo sport credo che sia un esempio per tutti. Nel modo di lavorare, fa sognare tutti che può essere possibile arrivare a determinati livelli con la cura dei minimi particolari”. 

Dato che hai parlato del Genoa, altra tua ex squadra, cosa si prova da giocatore di un club di media classifica fermare sia all’andata che al ritorno la prima, in questo caso la Juve?

E’ tanta roba per loro. Poi contro la Juve ogni squadra non dico che fa la partita della vita, ma gioca alla morte. Fare un risultato importante vuol dire tantissimo a livello mentale perchè ti da troppo. Acquisisci più fiducia nei propri mezzi e in questo caso sono contento per loro”. 

Dopo aver eliminato la Juve pensi che l’Atalanta possa vincere la Coppa Italia?

Io glielo auguro assolutamente. Sarebbe bello che vincesse un “outsider” come l’Atalanta che ormai non può più essere considerata una sorpresa per i campionati che sta facendo negli ultimi anni. Hanno un grandissimo allenatore e ha dei giocatori dei grande talento e soprattutto sanno giocare bene insieme e questo è fondamentale”. 

Il tuo ricordo più bello che hai contro la Juve?

Sicuramente il 3-1 al Sant’Elia. A livello di squadra indubbiamente molto meno perchè perdemmo, però segnai il gol del momentaneo pareggio a Buffon e fu una sensazione incredibile”. 

Sei stato contattato da qualche club italiano?

Io ho l’opzione sul prolungamento qui a Sion che, scade il 25 maggio e non verrà esercitato. Spero vivamente di rientrare a giocare in Italia perchè mi manca tantissimo”. 

Ringraziamo gentilmente Robert Acquafresca per la sua disponibilità, intanto in casa Juve si pensa al prossimo colpo di mercato.>>> CONTINUA A LEGGERE

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy