Dybala: “Andare alla Juve è stato un salto importante. Messi? È il mio idolo”

Dybala: “Andare alla Juve è stato un salto importante. Messi? È il mio idolo”

La Joya ha parlato anche dell’assenza di Higuain in nazionale: “Sogna di essere qui, tutti lo vogliono”

TORINO – Intervistato da TyCSports l’attaccante della Juventus Paulo Dybala ha parlato della sua avventura in bianconero e della nazionale argentina:  “Assenza Higuain? La gente lo vuole, è un grande giocatore. Gonzalo si sforza e dà sempre il meglio. Sogna di essere qui. Non ha bisogno di dimostrare nulla. Il passaggio alla Juventus è stato un salto importante per me, ho raggiunto alcuni miei obiettivi. A Torino mi trovo bene, quando esco la gente mi riconosce e mi saluta, cerco di non stare sempre chiuso in casa. Giornata tipo? Mi sveglio presto per gli allenamenti, torno a casa verso le tre di pomeriggio. Ho la mia famiglia e i miei amici e cerco di stare con loro il più possibile. Mondiale? La finale del 2014 l’ho vista in ritiro con il Palermo e l’ho vista insieme a Munoz e Vazquez, sognavo di giocarla. Adesso voglio condividere questa esperienza con i miei compagni. Devo lavorare e cercare di fare sempre il massimo per aiutare Messi e il resto del gruppo. Avevo detto che è difficile giocare con Messi? Le mie parole sono state interpretate male, andando un po’ a cercare il pelo nell’uovo, io ho sempre detto parole molto belle su Leo, è il mio idolo, oltre ad essere una grande figura sia per me che per il gruppo”. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy