Cristiano Ronaldo boicotta la Nations League a causa dell’UEFA. 

Cristiano Ronaldo boicotta la Nations League a causa dell’UEFA. 

Cristiano Ronaldo ha deciso di boicottare la Nations League per punire l’UEFA

di redazionejuvenews
Ronaldo è stato venduto dal Real Madrid alla Juventus questa estate con un trasferimento record di 100 milioni di euro. Da allora, però, il 33enne ha perso il premio per il miglior giocatore della UEFA, consegnato al suo ex compagno Luka Modric, cosa che ha lo fatto infuriare, convinto che il Real Madrid gli abbia impedito di vincere il premio. La sua rabbia con la UEFA è arrivata a dei livelli talmente alti che la stella della Juventus è pronta a boicottare la Lega delle Nazioni. Il giornalista sportivo Tancredi Palmeri ha commentato così la decisione dei CR7: “Cristiano Ronaldo ha deciso di vendicarsi politicamente: la UEFA sta lanciando la nuova competizione per le squadre nazionali, la Nations League, con una grande quantità di pubblicità ed eventi, grazie ad un calendario composto da partite del cartello? Bene, Cristiano si vendica contro ciò che crede essere una cospirazione contro di lui, decidendo di boicottare la Nations League. Cristiano Ronaldo non vuole contribuire con la sua presenza al successo della Nations League e ha deliberatamente deciso di privare la competizione di quella che sarebbe senza dubbio la stella più importante, dato che in questo caso non c’è nemmeno Messi”.
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy