Chievo-Juve, Allegri: “La seconda espulsione ha reso tutto più facile. Dybala? Torna tra venti giorni”

Chievo-Juve, Allegri: “La seconda espulsione ha reso tutto più facile. Dybala? Torna tra venti giorni”

L’allenatore bianconero ha parlato dopo il successo del Bentegodi

di redazionejuvenews

TORINO – Dopo la vittoria contro il Chievo al Bentegodi, l’allenatore della Juventus Massimiliano Allegri ha parlato ai microfoni di Premium Sport: “Era difficile perché il Chievo si difendeva bene, nel primo tempo abbiamo provato a muoverli da una parte all’altra e quando lo abbiamo fatto siamo riusciti a trovare delle soluzioni. Dopo la seconda espulsione è diventato tutto più facile, ci voleva più pazienza ma alla fine abbiamo trovato il gol e abbiamo gestito bene una partita importante senza subire gol. Higuain ha segnato, ha avuto anche altre occasioni e a un minuto dal termine l’ho tolto perché era ammonito, è tornato al gol e siamo tutti contenti. Douglas ha fatto bene soprattutto a sinistra dando più ampiezza al campo, nel primo tempo eravamo troppo stretti e non trovavamo gioco sugli esterni, poteva velocizzare la giocata perché nel primo tempo avevamo un giro palla troppo lento che ha permesso al Chievo di riordinarsi sempre bene in fase difensiva. La ripartenza nel secondo tempo è la dimostrazione che le partite vanno vinte sul campo e ci vuole sempre attenzione, anche in doppia superiorità numerica. Abbiamo difeso male e ci ha dovuto aiutare Szczesny. Potevamo fare meglio per velocità di gioco ed intensità, specialmente dopo aver allargato il gioco con gli esterni, dobbiamo migliorare moltissimo in questo. Pjaca? Col senno di poi è tutto più facile, aveva bisogno di giocare ed è giusto così. Cuadrado vedremo quando torna, poi Dybala sarà a disposizione tra venti giorni e quindi di giocatori ce ne sono in abbondanza. Con il Tottenham non so se ci sarà, vedremo dopo l’esame che farà mercoledì. Buffon? Gli auguro che i prossimi quaranta siano migliori dei primi, è bello riaverlo in gruppo e martedì sarà titolare contro l’Atalanta. Domani mattina ci alleniamo, martedì c’è la coppa contro una squadra in grande forma e ci vorrà una grande partita. Bernardeschi è l’unico cambio che ho a disposizione, dei quattro che ho a disposizione ne possono giocare massimo tre”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy