Caso Ronaldo-Mayorga, chiesta prova del DNA. Il calciatore: “Non mi sorprenderei”

Caso Ronaldo-Mayorga, chiesta prova del DNA. Il calciatore: “Non mi sorprenderei”

Continuano le indagini sull’accusa di stupro

di redazionejuvenews

TORINO – Lo scorso autunno un’accusa di stupro da parte della modella Kathryn Mayorga, nei confronti di Cristiano Ronaldo, ha alzato un grandissimo polverone.

I fatti risalgono al 2009 quando a Las Vegas i due ebbero un rapporto occasionale, secondo il calciatore consensuale, che però ha lasciato molti dubbi. L’accusa sostiene che la stella della Juve abbia forzato la modella mentre la difesa nega tutto. Oggi il Wall Street Journal dichiara che per o svolgimento delle indagini sarà fatto un test del DNA per capire se quel rapporto c’è stato o meno, il legale di Ronaldo però ha dichiarato: “Il mio assistito non ha mai negato il rapporto, ha sempre dichiarato però che fosse consensuale, non mi sorprenderebbe la presenza del suo DNA”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy