Bernardeschi: “Gioco poco? Si, e sto proprio bene. Qui sto imparando da tanti campioni”

Bernardeschi: “Gioco poco? Si, e sto proprio bene. Qui sto imparando da tanti campioni”

L’ex VIola ha parlato della sua stagione a Torino

di redazionejuvenews
bernardeschi

TORINO – Intervistato da Tuttosport l’esterno della Juventus Federico Bernardeschi ha parlato della sua avventura in bianconero: “Io sto bene. Ma proprio bene. Sono in una squadra fortissima, ho compagni fenomenali che hanno vinto sei scudetti e tre coppe Italia, ho la fortuna di allenarmi con loro ogni giorno… Sì, non lo sto dicendo perché si deve dire per forza: sto proprio bene qui alla Juve. Bisogna solo avere pazienza. E imparare”! Anche a difendere, visto che la prima grande trasformazione del Bernardeschi bianconero e la maggiore cattiveria in fase di non possesso, come ha brillantemente dimostrato nella partita di Coppa Italia contro il Genoa, nella quale è stato uno dei migliori in campo: “La Juve non ti chiede solo di difendere, la Juve ti chiede tutto, perché per vincere serve tutto, non si può tralasciare nessun dettaglio. Sto imparando a difendere, perché l’allenatore ci tiene, d’altra parte se i giocatori offensivi non danno una mano si perdono gli equilibri. Sto imparando, ma devo ancora crescere. Ogni giorno si può migliorare, nessuno è perfetto e questo l’ho imparato dai campioni della Juventus che lavorano sempre come se fossero dei Primavera. Imparo da tutti, è una squadra forte e mi sento orgoglioso di farne parte. E’ bello giocare qui, ti diverti. Anche quando ti ritrovi in una linea offensiva di soli mancini: «E’ buffo, ma non credo che rappresenti un grosso problema. E’ più importante sacrificarsi per la squadra e rimanere concentrato. Poi alla fine avere tre mancini come me, Dybala e Douglas non lo noti neppure”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy