Benatia ruggisce e Rugani latita

Benatia ruggisce e Rugani latita

Il difensore italiano deve scalare le gerarchie di Allegri

TORINO – “Sembra me al mio primo anno di Juve”, disse Leo Bonucci su  Daniele Rugani un paio di stagioni fa. Il difensore italiano, tornato alla Signora, sembrava iniziare il cursus honorum tra i giganti della difesa bianconera. Adesso, due anni dopo e senza Bonucci a fargli ombra, la situazione non è poi così migliorata. Nelle gerarchie dei centrali della Juve Rugani è ancora ultimo e sembra già tramontata l’idea della successione italiana: non sono stati dati a lui i galloni del dopo­ Bonucci. Quelli se li è presi, con una serie di prestazioni ipertrofiche, Medhi Benatia, diventato con impeto un leader. Assieme a Chiellini e a Barzagli, il 30enne marocchino ha risintonizzato la BBC. Una versione meno patriottica e più mediterranea, ma comunque efficace come ai bei tempi. Così le traiettorie di Rugani e Benatia sembrano aver preso curve diverse. Continuità ben mescolata a fiducia ed ecco ilsucco della rinascita di Benatia, il centrale che aveva bisogno solo di macinare minuti per tirarealucido il fisico. Il marocchino piace perché autoritario, e non solo in campo: “Guarda quante espulsioni ho preso io in carriera…”, ha risposto stizzito sui Social a chi gli faceva notare di essere bravo con i gomiti partendo dallo scontro con Pavoletti. Al contrario, in questo momento, la fiducia per Rugani sembra messa tra parentesi: gli allenamenti e le prestazioni hanno convinto Allegri ad affidarsi a Mehdi più che a Daniele. Non è certo questione di talento – Rugani ne possiede in dosi massicce –, ma di affidabilità, testa, personalità e cattiveria. Così, nello stesso tempo, è inevitabile che tornino a farsi sentire le vecchie sirene: in Inghilterra si scrive di offerte milionarie per il difensore azzurro che non è certo sul mercato in questa sessione. A fine anno, però, se ne potrebbe pure ridiscutere: oltre a questo Benatia, tra i centrali Juve troverà posto pure Caldara.

Juvenews.eu

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy