Benatia: “Ora ho più continuità e sto meglio, dobbiamo fare di tutto per vincere”

Benatia: “Ora ho più continuità e sto meglio, dobbiamo fare di tutto per vincere”

Il difensore bianconero ha parlato a Sky

di redazionejuvenews

TORINO – Medhi Benatia, colonna portante della difesa della Juventus di questa stagione, ha parlato i microfoni di Sky Sport, analizzando la prima parte della stagione bianconera da lui disputata: “Sto molto bene, abbiamo avuto un po’ di ferie, ne ho approfittato per ricaricare un po’ le batterie. Ho lavorato molto bene, adesso abbiamo fatto una decina di giorni con grande intensità, però mi sento bene. Ho un po’ più di continuità, gioco quasi sempre e mi fa molto piacere. Sono in un periodo molto positivo.”

“Lo dico da inizio anno, abbiamo avuto un problema di atteggiamento – ha continuato il marocchino – abbiamo vinto quasi tutto lo scorso anno perdendo solamente la finale. Abbiamo fatto una stagione fenomenale, facendo grandi cose. Poi è sempre più difficlile ripartire, vedi il Real quest’anno. C’è magari meno voglia di sudare insieme e di fare fatica. In un campionato come quello italiano non puoi difendere con 4-5 giocatori, lo spirito di squadra doveva tornare e il mister ha fatto si che la nostra squadra tornasse a essere quello che è sempre stata. Siamo più compatti, c’è un grande lavoro da parte di tutti e si vede anche nei risultati.”

“Da parte mia è cambiato che ho più continuità. Lo scorso anno non ho mai avuto la possibilità di fare tre partite consecutive, o per infortunio o perché non meritavo di scendere in campo. Per un giocatore come me fare due o tre partite e stare fermo quattro non va bene. Da quando ho la fortuna di giocare con più costanza i risultati si vedono, e ora sono al meglio.”

Il centrale continua poi parlando del compagno di squadra Szczesny: “Come tutti i portieri è un po’ matto, però è molto bravo. È un portiere moderno. È molto bravo anche con i piedi e poi penso che il fatto di essere arrivato alla Juve essendo al fianco di Gigi Buffon lo aiuta molto perché lavorare con il numero uno al mondo non è poco. Poi hanno anche un bellissimo rapporto fuori dal campo e questo lo aiuta a crescere. Penso che nel momento in cui Gigi deciderà di smettere potrà far vedere a tutti che è veramente un grande portiere.”

E lo Scudetto? Benatia ha le idee chiare: “Non so se sarà corsa a due, è un po’ presto per dirlo. La Lazio sta facendo molto bene, l’Inter e la Roma sono sempre là. Sarà difficile fino alla fine. Ora guardiamo al Napoli che è davanti e dobbiamo fare di tutto per esserci noi a fine anno.”

Chiusura sul Chievo e sul prossimo impegno di Champions League con il Tottenham: “Giocare a Verona è sempre difficile, giocare queste partite non è facile. Giochi con Roma e Inter ci sono le motivazioni senza nemmeno bisogno che il mister dica niente, andando a Verona, con loro in un periodo difficile, puoi pensare che sarà facile invece non sarà cosi, dobbiamo essere pronti a livello fisico e mentale. Il Tottenham lo sto guardando perché vedo tutte le partite del campionato inglese che mi piace. È una squadra che fa bene da due, tre anni, con giocatori di grande qualità. Non è un sorteggio facile ma quando vuoi andare in finale devi vincere per forza con queste squadre.”

Juvenews.eu

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy