Batistuta: “Mi rivedo in Higuain, il Pipita non può mancare il Nazionale”

Batistuta: “Mi rivedo in Higuain, il Pipita non può mancare il Nazionale”

L’ex attaccante ha parlato a Marca

TORINO – In un’intervista rilasciata al quotidiano spagnolo Marca, l’ex attaccante della Fiorentina Gabriel Batistuta ha ammesso che oggi si rivede in Gonzalo Higuain: “Chi mi somiglia? Cavani, Luis Suárez, Higuaín, Icardi … ce ne sono diversi che sono abbastanza simili a me. Cosa mi hanno insegnato gli allenatori? Ho sempre rispettato tutti i tecnici che avevo, ma il mio modo di  giocare non aveva bisogno di troppe indicazioni. Avevo solo un obiettivo: il gol. E non dovevamo dirmi granché per cercarlo. Se pensavo ad una vita senza il calcio? No, mi sono concentrato per sfruttare al massimo quello che volevo essere, cioè un calciatore. Ma non mi divertiva, era una professione, quindi capisco Mascherano. Ora invece vivo il calcio con molto interesse, lo studio più di quando ero un calciatore. I difensori migliori? Baresi, Nesta, Maldini, Chamot, Vierchowod prima, ora Sergio Ramos, Fazio, Godín, Mascherano, Piqué e Varane. Deluso dal calcio? Deluso no, forse sfinito. Perché il rapporto con il calcio è stato professionale, ho dato tutto ed è stato reciproco. Mi sono stancato di tutto il tempo che mi ha preso. Ho tolto molti anni ai miei affetti”.

Sulla nazionale argentina, Batistuta ha aggiunto: “Il miglior compagno di Messi può essere Gonzalo Higuain, oppure Mauro Icardi o Sergio Aguero un po’ più arretrato. Peccato che si sia fatto male Diego Benedetto. Per me Higuain non può mancare nella Seleccion” .

Juvenews.eu

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy