Azzurri, serve un’impresa a San Siro: ma Marchisio?

Azzurri, serve un’impresa a San Siro: ma Marchisio?

La squalifica di Verratti spinge Ventura ad optare per la coppia Gagliardini-Jorginho, ma sarebbe servita eccome l’esperienza del principino

Claudio-Marchisio

TORINO – Avrà sofferto di infortuni, ma quanto servirebbe a questa nazionale l’esperienza di Claudio Marchisio nel match da dentro o fuori contro la Svezia? Il principino è rientrato bene domenica scorsa contro il Benevento con la maglia della Juventus, dimostrando di avere anche una buona condizione fisica. Ci saranno invece Gagliardini e Jorginho al centro del campo per gli azzurri, due novellini della nazionale che dovranno portare l’Italia al mondiale dopo la brutta sconfitta di Solna. E allora perché non inserire nella lista dei 27 convocati il nome di Marchisio, anche solo per portare personalità ed esperienza nel gruppo azzurro? Anche il sistema di gioco teoricamente lo premierebbe, visto che gioca da ormai un anno e mezzo in un centrocampo a due con la maglia della Juve nonostante gli infortuni subiti negli ultimi mesi. Viste anche le condizioni non ottimali di giocatori come Belotti e Immobile, probabilmente un posto si poteva lasciare a Marchisio, che potrà solamente aiutare gli azzurri da casa con la speranza di essere poi protagonista in Russia la prossima estate con la maglia della nazionale.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy