Ancelotti: “La Champions? Più difficile per tutti, ma la Juventus è da finale”

Ancelotti: “La Champions? Più difficile per tutti, ma la Juventus è da finale”

L’allenatore ha parlato a Il Corriere dello Sport

di redazionejuvenews
Notizie Juve, il Napoli può agganciare i bianconeri in una speciale classifica.

TORINO – L’ex allenatore della Juventus Carlo Ancelotti, ha concesso un’intervista a Il Corriere dello Sport, nella quale ha offerto il suo punto di vista sulla Juventus, la Champions League e il calcio nostrano.
“Rispetto al passato anche recente, sarà più difficile per tutti vincere la Champions per una ragione semplice: sono migliorate le squadre e, di conseguenza, sono aumentate le candidate alla finale. Prima erano 4-5, le due spagnole, il Manchester United, il Bayern e la Juve (nell’ultimo periodo), ora si sono aggiunte altre 2-3 inglesi e il Psg. E se pensiamo che uno degli ottavi di finale è Real Madrid-Psg si capisce quale sia la difficoltà per tutte. Se c’è una squadra che preferisco? Come gioco sì, il Manchester City, è la più bella da vedere, ed è anche la più accreditata per la vittoria finale. Però la Champions la conosciamo bene, quello che dici oggi può essere smentito domani. E’ una competizione dove contano così tanto i dettagli che basta un infortunio alla vigilia di una partita e tutto si complica. Diciamo che in questo momento il City è la favorita. E’ più forte il City dell’United? Ora sì, soprattutto da un punto di vista tecnico. Juve? La finale è il suo obiettivo, ma l’ho detto prima, quest’anno è più diffcile arrivare a Kiev. La lotta è più ampia”.

Ancelotti parla anche della difesa della Juve: “E’ la sua forza. Solida e continua, questa è la Juve, una squadra che difficilmente sbaglia una partita e ancora più difficilmente sbaglia un periodo. Anche quando sul campo incontra dei problemi trova sempre il risultato, proprio come sta accadendo adesso e questo perché ha un’assoluta solidità difensiva. Però col Tottenham non è mica semplice”.

Una battuta su Kane, prossimo avversario della difesa bianconera: “Fra i migliori, insieme ai soliti Messi, Suarez, Ronaldo, Lewandowski, Neymar, Cavani e ci metterei anche Mbappé. Semmai come realizzatore la vera novità è Salah, giocatore strepitoso. E’ uno dei pochi in grado di dare un marchio al gioco della propria squadra”.

La chiosa finale riguarda il campionato: “Se il Napoli può vincere lo Scudetto? E chi può dirlo? Quando la Juve ha fame (e ha sempre fame) è difficile da fermare. Ma in campionato il Napoli vola, ha un attacco fortissimo”.

Juvenews.eu

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy