Allegri: “Szczesny sarà il titolare. Ancelotti? Sarà stimolante”

Allegri: “Szczesny sarà il titolare. Ancelotti? Sarà stimolante”

Le parole del tecnico bianconero ospite a Tiki Taka

di redazionejuvenews

TORINO – Dopo l’esonero di Zinedine Zidane, uno dei nomi più gettonati per la panchina del Real Madrid era quello di Max Allegri. Il tecnico della Juve, ospite a Tiki Taka, ha rivelato i motivi del suo rifiuto e ha parlato a tutto tondo della prossima stagione:

L’addio di Buffon? Ho avuto la fortuna di allenarlo, Gigi è campione straordinario. Ad inizio stagione aveva rivelato alla società che questa sarebbe stata l’ultima stagione, ma nella vita succedono degli imprevisti come l’Italia che non si qualifica ai Mondiali che portano magari a ritornare sui propri passi. Ha chiuso la stagione in crescendo e questo gli ha dato lo stimolo di giocare ancora”.

Il Real Madrid? Perez a casa non mi ha chiamato perché non ho il telefono ma ci ho parlato e ne sono lusingato. Ho ringraziato e rifiutato perché la Juve è una grande squadra e c’erano presupposti per continuare a vincere, avevo dato la mia parola al presidente”.

Ancelotti al Napoli? Con Ancelotti ho un buon rapporto d’amicizia. Il campionato italiano ha riacquistato un valore aggiunto, una persona di un certo livello. Dispiace non avere Sarri, ma il Napoli ha un grande allenatore e lotterà ancora per lo scudetto, sarà uno stimolo per tutti i tecnici confrontarsi con lui”.

Scudetto dell’anno prossimo? Si vincerà con meno punti, si stanno rafforzando tutti, L’Inter sta costruendo una squadra importante, la Roma ha fatto una Champions importante, la Lazio è sempre lì, il Milan è un’incognita.”

“La Juve ha fatto un ottimo acquisto con Perin, ma il titolare resta Szczesny“.

Icardi? Icardi e Higuain sono due grandi centravanti. Ma il mercato va valutato dopo il mondiale. Icardi lo trovano perché è in vacanza, ma Higuain è in Russia. Golovin mi dicono sia bravo, mentre Cancelo ha fatto bene all’Inter ma è un giocatore del Valencia”.

Una parola sugli under 15? E’ stata presa la giusta decisione, il corso di rieducazione gli farà bene, il rispetto è tutto nel calcio come nella vita. Andrebbero controllati meglio, sia in campo che fuori, i social sono dannosi se usati in maniera sbagliata”.

 

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

ECCO IL GRANDE COLPO LOW COST

UN ALTRO TOP PLAYER PER LA DIFESA

SEGUICI SU: Facebook / Twitter / Instagram

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy