UFFICIALE – Veron lascia il calcio

UFFICIALE – Veron lascia il calcio

ROMA – Ha deciso di dire basta, questa volta sul serio. Ha scelto, come sempre, la naturalezza di chi il calcio lo ha preso per la sua parte più bella: tecnica, pallone e pochi riflettori. Juan Sebastian Veron si ritira. Si era parlato per lui addirittura di un Mondiale a…

ROMA – Ha deciso di dire basta, questa volta sul serio. Ha scelto, come sempre, la naturalezza di chi il calcio lo ha preso per la sua parte più bella: tecnica, pallone e pochi riflettori. Juan Sebastian Veron si ritira. Si era parlato per lui addirittura di un Mondiale a 39 anni, sotto il CT Sabella. La verità è che, chiusa la stagione con l’Estudiantes, i tifosi della Lazio potranno apprezzarlo all’iniziativa del 12 Maggio, “Di Padre in Figlio”. Chiude, La Brujita, dopo una carriera sontuosa, trascorsa indossando le casacche di squadre famose in tutto il globo: Estudiantes, Boca Juniors, Sampdoria, Parma, Lazio, Manchester United, Chelsea, Inter, Estudiantes per la 2a volta, Brandsen ed infine ancora Estudiantes per finire. Un totale di 630 partite giocate con 78 reti all’attivo. Di queste 14 con la Lazio, decisiva quella nel Derby del 2000, in 79 indimenticate presenze.

 

Queste le sue ultime parole da calciatore: “A Giugno ho deciso di ritirarmi. Questa volta è definitivo. La mia volontà è infatti quella di essere coinvolto in altri progetti, dare consigli ai ragazzi, voglio implementare lo sport in Argentina, oltre il calcio. Se potrò contribuire alla crescita dei giovani sarò felicissimo. Spero davvero sarà il mio futuro. Non lo faccio per interessi economici, quello che m’interessa è che tutti abbiano una possibilità di crescere, senza per forza dipendere dalla politica o dal potere. Bisogna fornire degli strumenti ed io ho buoni contatti nel basket, nel rugby, e in altre discipline. Sono felice che con questo ideale sia arrivata la fine della mia carriera. Era quello che mi serviva per affrontare il distacco. Con entusiamo, e con tante idee in testa, penso di poter realizzare i miei sogni, e quelli di tanti bambini”. L’ultima magia della piccola strega.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy