Turno stregato dal dischetto: 8 rigori sbagliati in Europa, ma Dybala è un cecchino

Turno stregato dal dischetto: 8 rigori sbagliati in Europa, ma Dybala è un cecchino

La Joya ieri ha siglato il secondo gol in quello che dovrebbe essere il modo più facile, anche se non sembra più così

TORINO – In un Europa in cui sbagliano tutti, Dybala e pochi altri sono rimasti freddi dal dischetto. Le statistiche di questo turno sono impietose fino a questo momento: i rigori sbagliati sono il doppio di quelli segnati. Quello che è sempre stato il modo più semplice di insaccare la palla sembra essere diventato improvvisamente un ostacolo insormontabile per i tiratori. In Inghilterra a fallire sono in tre, di cui due addirittura nella stessa squadra: Benteke non riesce a punire il West Ham, mentre contro l’Everton sono prima De Bruyne e poi Aguero a sbagliare dagli undici metri. Fino a questo momento in Premier League solo Stanislas ha fatto centro, nella roboante vittoria per 6-1 el Bournemouth contro l’Hull City. Stesso discorso in Germania, con le due Borussia che proprio non ce la fanno: due rigori sbagliati da Hahn e Stindl del Monchengladbach e uno per Aubameyang del Dortmund. In terra tedesca a realizzare sono però in due: Kramaric contro il Friburgo e Hinterseer a discapito del Colonia. In Ligue 1 finora solo un rigore fischiato, e indovinate? Errore. Questa volta a fallire è Super Mario, che contro il Lione non riesce a capitalizzare dal dischetto. In Italia invece si ha incredibilmente la media migliore d’Europa al momento: al gol della Joya risponde l’errore di Caprari. Viste le statistiche, saranno davvero pochi i tifosi che oggi esulteranno al fischio di un penalty per la loro squadra. E intanto Zlatan sconvolge l’economia svedese – CONTINUA A LEGGERE

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy