Rimandato l’incontro tra Zanetti e la dirigenza

Rimandato l’incontro tra Zanetti e la dirigenza

MILANO – Un contrattempo dell’ultima ora ha fatto saltare l’incontro tanto atteso tra il presidente interista Erick Thohir e Javier Zametti per decidere il futuro dell’argentino. Il faccia a faccia avverrà tra una decina di giorni, quando il tycoon indonesiano tornerà a Milano. Resta la volontà del presidente di lasciare…

MILANO – Un contrattempo dell’ultima ora ha fatto saltare l’incontro tanto atteso tra il presidente interista Erick Thohir e Javier Zametti per decidere il futuro dell’argentino. Il faccia a faccia avverrà tra una decina di giorni, quando il tycoon indonesiano tornerà a Milano. Resta la volontà del presidente di lasciare carta bianca sul da farsi al capitano. L’ipotesi più probabile è che Zanetti possa diventare un dirigente nerazzurro, sempre che il ruolo sia operativo e non di pura facciata.

MISSIONE LONDINESE – Il ds dell’Inter Piero Ausilio è a Londra. Una missione di mercato: nel mirino c’è il difensore dell’Arsenal Bacary Sagna, in scadenza di contratto. Così sembrava in un primo momento, ma testimoni oculari avrebbero visto Ausilio parlare i aeroporto con Evra del Manchester United.

 

LE PAROLE DI THOHIR – “Avevo promesso di incontrare Zanetti in questo viaggio, abbiamo rimandato a causa delle tante riunioni. È una discussione importante, ma a volte i meeting saltano”. Lo ha detto Erick Thohir al termine dell’incontro con Massimo Moratti negli uffici della Saras. “Con Moratti i rapporti sono ottimi, per me è fondamentale avere un socio sul posto e so che la famiglia voleva un partner credibile e con voglia di lavorare”, ha aggiunto Thohir. Il presidente dell’Inter ha anche spiegato che tornerà a Milano “entro le prossime due settimane per preparare la stagione 2014/2015 dal punto di vista della squadra e della società. Abbiamo delle idee riguardo a un’Academy e a un accordo con una website company a livello internazionale”. Riguardo alla possibilità di un ingresso nel club di Marco Materazzi, incontrato ieri in sede, Thohir ha sottolineato di aver “contattato molti ex giocatori per il progetto Inter Forever”, che coinvolgerà le “vecchie glorie”nerazzurre per scopi benefici. Prima di avviarsi verso l’aeroporto per lasciare l’Italia, il presidente nerazzurro ha commentato la situazione di Mateo Kovacic: “È un gran giocatore, spesso viene utilizzato partendo dalla panchina. Deve convincere la società e l’allenatore di poter essere utile alla prima squadra”.

fonte: tuttosport

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy