Strage Brescia: 7 giornate per Paci, 4 per Di Cesare

Strage Brescia: 7 giornate per Paci, 4 per Di Cesare

La partita contro il Crotone se la ricorderà a lungo Massimo Paci, giocatore del Brescia che è stato squalificato dal Giudice Sportivo con ben sette giornate di stop. Conseguenza di una totale perdita di controllo nella ripresa quando prima colpisce un avversario volontariamente e poi minaccia l’arbitro avvicinandosi minacciosamente e…

La partita contro il Crotone se la ricorderà a lungo Massimo Paci, giocatore del Brescia che è stato squalificato dal Giudice Sportivo con ben sette giornate di stop. Conseguenza di una totale perdita di controllo nella ripresa quando prima colpisce un avversario volontariamente e poi minaccia l’arbitro avvicinandosi minacciosamente e insultandolo. Insieme a Paci è stato squalificato anche il compagno di squadra Valerio Di Cesare, per quattro giornate, per aver minacciato giocatori avversari e per aver spinto al rientro negli spogliatoi a fine gara un giocatore del Crotone. Tutto sotto gli occhi di assistenti e collaboratori della Procura Federale.

Colpi, minacce e ingiurie – Il referto dell’arbitro non ha lasciato spazio ad ulteriori interpretazioni e il Giudice Sportivo ha fermato Paci con la conseguente motivazione: “atteggiamento intimidatorio nei confronti dell’arbitro appoggiando la fronte alla sua e rivolgendogli espressioni ingiuriose“. Nel concitato finale di partita, anche Di Cesare ha rimediato 4 turni di squalifica. Difficilmente il club lombardo farà ricorso. Insieme ai due bresciani sono stati fermati in serie cadetta altri 12 giocatori, tutti per una sola giornata.  Colombo (Cittadella); Lollo (Carpi); Basso (Trapani); Blasi (Varese); Hysaj (Empoli); Krajnc (Cesena); Lauro (Ternana); Moretti (Padova); Moro (Empoli); Pavoletti (Varese); Trevisan (Varese); Vantaggiato (Padova).

fonte: calcio.fanpage

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy