Parma, anche Biabiany dice addio

Parma, anche Biabiany dice addio

Un comunicato breve per una notizia che lascia l’amaro in bocca a tutti i tifosi gialloblù: “Jonathan Biabiany e il Parma FC S.p.A. hanno risolto consensualmente il contratto che li avrebbe legati sino al giugno 2018, rinunciando a ogni reciproco credito e pretesa. A Jonathan Biabiany vanno i ringraziamenti della…

Un comunicato breve per una notizia che lascia l’amaro in bocca a tutti i tifosi gialloblù: “Jonathan Biabiany e il Parma FC S.p.A. hanno risolto consensualmente il contratto che li avrebbe legati sino al giugno 2018, rinunciando a ogni reciproco credito e pretesa. A Jonathan Biabiany vanno i ringraziamenti della dirigenza, della squadra, dello staff tecnico, di dipendenti e collaboratori e dei curatori fallimentari, per il costante impegno e la serietà dimostrata nel lungo rapporto con la società crociata, nonché l’augurio di ogni bene per il futuro”. DUBBI — La risoluzione del contratto è sicuramente conseguenza della volontà di aiutare le casse del club, togliendo uno stipendio “pesante” dal libro paga e rinunciando al pregresso che il Parma doveva al calciatore. Un gesto di notevole affezione, quindi, da parte del calciatore a un club in cui ha dato il meglio di sé (in campo e fuori, ha tenuto un comportamento esemplare ovunque). La speranza è che alle spalle non ci siano anche motivazioni di natura sanitaria: tutti i tifosi di calcio vorrebbero rivederlo in campo più forte di prima, anche se con maglie diverse da quella che sostengono. In questi casi l’attenzione all’uomo supera quella per il calciatore. IL MONDIALE CON L’INTER — La sua storia a Parma comincia nel giugno 2009: il giocatore, di proprietà dell’Inter, giunge in Emilia con la formula del prestito. Dopo sei mesi, inserito nella trattativa che porta Mariga in nerazzurro, si passa alla comproprietà. Il campionato 2010-11 inizierà con la casacca dell’Inter con cui conquisterà il Mondiale per club, segnando anche un gol in finale. A gennaio passa alla Sampdoria (nell’affare Pazzini). Infine il ritorno a Parma (giugno 2011). INIZIANO I PROBLEMI — Nelle ultime giornate del calciomercato estivo 2014, inizia a circolare insistentemente la voce di un suo approdo al Milan. Foto di rito con la maglia e la sciarpa rossonera erano già state effettuate. Poi il clamoroso stop, inizialmente giustificato con il mancato accordo economico di una delle parti in causa (Cristian Zaccardo). Dopo il debutto in campionato contro il Cesena, tuttavia, Biabiany è costretto a fermarsi a causa di un’aritmia cardiaca che frena la sua carriera. Da allora non ci sono state più notizie ufficiali riguardanti il calciatore. Solo qualche tweet tramite social network. Biabiany ha sempre rassicurato i suoi tifosi: “Ritornerò”. È la speranza di tutti. La certezza, ora, è che non lo farà in maglia crociata.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy