Non c’è pace per BALOTELLI. Ecco cosa combina stavolta!

Non c’è pace per BALOTELLI. Ecco cosa combina stavolta!

Come una foto vale più di mille parole (vedi lo scatto insieme alla figlia Pia teneramente addormentata al suo fianco ), così una mezza frase scatena non solo una valanga di commenti (oltre 1.430 in una manciata di ore, la maggior parte favorevoli), ma anche tutta una serie di congetture…

Come una foto vale più di mille parole (vedi lo scatto insieme alla figlia Pia teneramente addormentata al suo fianco ), così una mezza frase scatena non solo una valanga di commenti (oltre 1.430 in una manciata di ore, la maggior parte favorevoli), ma anche tutta una serie di congetture su cosa volesse davvero dire Mario Balotelli con quel sibillino “a qualcuno non piaccio” (“Someone doesn’t Like me”) scritto all’inizio del post pubblicato su Instagram per celebrare l’ultima vittoria di squadra. Già, perché l’attaccante del Liverpool, che mercoledì sera contro Burnley ha fatto panchina per tutti i 90 minuti ed è ancora fermo alla casella numero uno quanto a gol segnati in campionato, non ha voluto specificare chi non lo apprezzi, anche se la successiva precisazione “di essere un uomo squadra, a dispetto di quello che loro dicono di me” e “di essere orgoglioso della mia squadra, di questa vittoria e di questi tifosi” lascia intendere che ci sia più di una persona a non gradire le sue qualità.

 

ORGOGLIOSO DELLA SQUADRA E DEI TIFOSI — Di certo, non uno di quegli 88mila e passa follower che hanno subito messo “mi piace” al post in questione, che Balotelli ha concluso con un perentorio “bravi ragazzi!!!” e il classico acronimo YNWA a indicare il suo stretto legame coi colori Reds. Un legame che però oggi il Daily Mail mette in discussione (ed è l’unico quotidiano dell’isola a dare inizialmente spazio alla storia) proprio a causa di quell’enigmatico messaggio online, interpretato come un segnale che indica come “il futuro di Mario Balotelli al Liverpool sia avvolto nel mistero“. Magari è davvero così, o magari quello di Mario è stato solo lo sfogo di un calciatore esasperato dalle continue critiche che riceve per qualunque cosa dica, scriva o faccia. Un esempio su tutti: all’indomani del famoso episodio del rigore conteso nella sfida di Europa League contro il Besiktas, Jamie Redknapp definì Balotelli “un fastidio” per la squadra. Per inciso, il figlio dell’allenatore Harry ,nonché cugino di Frank Lampard, è uno dei columnist di spicco del Daily Mail… (gazzetta)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy