Morgan De Sanctis lascia la nazionale

Morgan De Sanctis lascia la nazionale

Il gol di Berardi nel finale di Roma-Sassuolo ha gelato lo stadio Olimpico. La rete del pareggio degli emiliani ha vanificato la buona prestazione dei giallorossi che dopo essere passati in vantaggio con un’autorete di Longhi, non sono riusciti a chiudere la gara nonostante le numerose occasioni. Morgan De Sanctis…

Il gol di Berardi nel finale di Roma-Sassuolo ha gelato lo stadio Olimpico. La rete del pareggio degli emiliani ha vanificato la buona prestazione dei giallorossi che dopo essere passati in vantaggio con un’autorete di Longhi, non sono riusciti a chiudere la gara nonostante le numerose occasioni. Morgan De Sanctis nel post partita ai microfoni di Sky non ha potuto nascondere la delusione per l’aver perso 2 punti preziosi: “C’è parecchio rammarico  perché questa è stata sicuramente la migliore prestazione nelle ultime partite da parte della nostra squadra, abbiamo avuto più di un’occasione per chiudere la partita e per bravura del Sassuolo e del loro portiere non siamo riusciti a chiuderla. Abbiamo pagato nel finale questa mischia, loro ci hanno creduto e sono stati premiati. La difesa ha fatto grandissimi numeri, è chiaro che nelle ultime due partite non abbiamo vinto pur subendo poco”.

I padroni di casa sono andati vicini al raddoppio molte volte soprattutto grazie a Ljajic. L’ex Fiorentina è stato difeso dall’estremo difensore romanista: “Non siamo stati bravi a chiudere il match Ljajic? La delusione non è solo sua ma di tutti noi, oggi per me è stato bravo a procurarsi varie situazioni pericolose, forse c’era un rigore ma non voglio aprire il discorso sugli arbitri. Resta un po’ di rammarico per non aver conseguito il massimo risultato”.

Nessun dramma in casa romanista ma attenzione massima per continuare nel proprio processo di crescita: “Dobbiamo essere consapevoli che i punti in classifica ce li siamo sudati, il bilancio va fatto alla fine del girone d’andata. Non abbiamo paura di prenderci responsabilità. Vogliamo continuare ad essere protagonisti. La squadra a Torino ha cercato di vincere anche dopo il gol preso, forse ci siamo specchiati un po’ nella nostra solidità difensiva”.

In conclusione una battuta sull’eventualità di una nuova convocazione in Nazionale. Una prospettiva a cui De Sanctis non pensa dopo l’addio dei mesi scorsi: “Ho rinunciato alla Nazionale e non cambio idea. Credo che la convocazione di Prandelli non arriverà mai, faranno bene i portieri che già ci sono”.

fonte: calcio.fanpage.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy